Dragon Age Wiki
Advertisement

La via dell'Assassino[]

  • Heir: Ho ricevuto un messaggio... alato. Ed eccomi qui.
  • Inquisitore: Siete qui per allenarmi?
  • Heir: Ah, bene. L'Inquisitore vuole diventare più di un Inquisitore. Forse ella/egli desidera camminare tra le ombre, alla luce del sole. E risparmiare la vita infliggendo la morte. Nozioni infantili. La professione di assassino non ha tempo per queste cose.

(Rispetto la professione.)

  • Inquisitore: La vostra professione ha il mio rispetto. Desidero imparare.
  • Heir: Davvero? Vedremo.

(Uccidete. Che altro?)

  • Inquisitore: Cosa c'è oltre a uccidere? Sembra piuttosto evidente.
  • Heir: Infatti. Sembra.

(Per me possiamo cominciare.)

  • Inquisitore: Se potete insegnarmi qualcosa di utile, fatelo.
  • Heir: Ella/Egli ha fretta. È un cattivo segno.
  • Heir: Dunque, vediamo. Ella/Egli non vuole essere un'assassina/o, non più di quanto vorrebbe essere una spada o un randello. Quelle sono le armi degli altri. Non hanno intento. Ella/Egli deve diventare un'autentica/o assassina/o. C'è differenza. E ancora. La morte non c'entra. La morte è il pagamento, l'effetto secondario. La nostra strada si snoda tra la vita e la morte. È una porta che ella/egli fa attraversare agli altri.

(Siete un bardo o un Corvo?)

  • Inquisitore: Conosco sia i Corvi di Antiva sia i bardi del Gioco. Voi siete così?
  • Heir: Loro sono servitori. L'Inquisizione non ha richiesto un servitore, ha richiesto un mezzo. Io alleno, addestro, istruisco. Non sono legata a nessuno. Alcuni sono turbati da tale libertà. Quella è la mia serva.

(Quali sono i rischi?)

  • Inquisitore: Ci sono rischi in questo?
  • Heir: La risposta banale è che in tutto c'è del pericolo. Ma anche uno scopo. Non si paga alcun prezzo fisico. Non c'è corruzione. Solo azione. Ella/Egli potrebbe vedere gli altri come semplici cose. Potrebbe essere spiacevole.

(Perché è una buona disciplina?)

  • Inquisitore: Parlatemi dei benefici di questa disciplina.
  • Heir: Il nostro è l'assalto improvviso che travolge. Il balzo dalle ombre e il rientro in esse. Colpiamo dove e quando fa più male. Così facendo, diamo un messaggio. Nessun altro invita la morte con così tanta efficienza. Questo è l'assassino.

(Voglio cominciare.)

  • Inquisitore: Possiamo iniziare la lezione.
  • Heir: Ella/Egli è volenterosa/o. Lo sarà sempre? Vi sono dei compiti. Procedure. Metodi per allenare mente e corpo. Richiedono semplici movimenti. Primi passi. Poi, vedremo cosa ella/egli potrà diventare.

───────

Dopo aver completato il requisito de Il Coltello da assassino:

  • Heir: Sono morti. E i passaggi completati. Certo, è stato semplice. Ella/Egli ha seguito la sua preda, sapendo che l'avrebbe condotta/o alla vittoria o alla sconfitta. Per nessun motivo ha invitato vita nella morte. La domanda è: ella/egli saprà percorrere la strada dell'assassino?

Dedicati alla specializzazione dell'assassino: (Farò parte degli assassini.)

  • Inquisitore: Sono pronta/o a diventare ciò che devo essere.
  • Heir: Allora voi siete una/o di noi. Salute, Inquisitore. Mi chiamo Heir. È un piacere conoscervi. Coraggio. Conoscete la teoria. Ora, lasciate che vi illustri i tanti modi per uccidere qualcuno.
Advertisement