Dragon Age Wiki
Advertisement
Sapete le volte che ci ho provato? Non si può riscrivere il passato. Con tutte le battaglie che ho combattuto, tutti i tradimenti... Cosa ho ottenuto? Rovina e morte. Nient'altro.

Gereon Alexius è un magister del Tevinter, membro dei venatori e mentore di Dorian Pavus.

Background[]

La carriera di Gereon inizia come ricercatore arcano nel Circolo di Minrathous. I suoi studi focalizzati sui limiti conosciuti della magia, l'hanno portato a sfidare i confini magici ordinari viaggiando e manipolando il tempo e lo spazio concreto. Durante la sua esperienza accademica fu il compagno di Lady Livia Arida, specialista di studi sul Velo.

Ha ricevuto un seggio nel Magisterium da suo padre, con l'intento di essere spronato a un futuro in politica. Magister Alexius divenne un fervente sostenitore dell'istruzione, accusando i suoi colleghi per aver investito i fondi dell'Impero nel conflitto con i qunari a spese del Circolo, e chiedendo l'istituzione di un'istruzione superiore per i soporati. Ha anche sposato la sua compagna Livia Arida e ha ottenuto una cattedra come professore di taumaturgia presso il Circolo di Minrathous.

Pochi anni dopo è nato il loro unico figlio, Felix, e nonostante mostrasse segni prematuri di talento magico, ben presto risultò evidente che la sua capacità era limitata. Preoccupato che il suo erede fosse "poco più di un soporati", il padre di Gereon organizzò un omocidio del nipote. Lady Livia ha fermato il tentativo del suocero, e poi lo ha fatto assassinare per proteggere il futuro di suo figlio.[1]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Nonostante Felix peccasse di talento magico, si dimostrò un matematico dotato, così i suoi genitori lo mandarono all'Università di Orlais per studiare con le migliori menti del continente. Dato che non potevano mettere in mezzo il figlio nelle loro ricerche, Gereon e Livia prelevarono apprendisti da tutto il Tevinter. Livia prese sei apprendisti, tutti studiosi dell'Oblio e del Velo, mentre Gereon ne prese soltanto uno, Dorian Pavus, un brillante studente di taumaturgia del Circolo di Minrathous. Negli anni avvenire, Alexius e Dorian collaborarono per sforare i confini della magia stessa, mentre Livia e i suoi secondi cercarono di stabilire gli effetti prodotti da tale magia sul Velo. Quando furono ad un passo dalla svolta la tragedia li colpì.

Nel 9:38 Era del Drago, Gereon e Livia visitarono Val Royeaux per incontrare Felix all'università e tornare con lui nel Tevinter per le vacanze invernali. Durante l'attraversata del Tevinter meridionale, vennero assaliti da un'orda di hurlock. Le creature furono scacciate, ma l'aggressione costò la vita di Livia e l'avvelenamento di Felix dalla corruzione del Flagello. Da quel momento Alexius ha smesso di preoccuparsi di tutto tranne che della salute di suo figlio. Qualche tempo dopo, Alexius ha litigato con Dorian quando questi ha cercato sfacciatamente di dire ad Alexius, palesemente in preda ai sensi di colpa, di voltare pagina dalla tragedia. I due smisero di parlarsi, fino a quando Alexius tentò invano di reclutare Dorian nei venatori.[1][nota]

Coinvolgimento[]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Scegliendo di andare a Redcliffe per incontrare la Grande Incantatrice Fiona, che sembra aver offerto l'aiuto dei maghi ribelli a Val Royeaux, l'Inquisitore scopre che Fiona non ha ricordi del loro precedente incontro, arrivando ad affermare che non si sono mai incontrati. Fiona ammette comunque di essersi presa cura dei maghi ribelli e di aver stipulato un contratto che li vede servi dell'Impero Tevinter, rappresentato dal Magister Alexius, in cambio di protezione ed eventuale cittadinanza del Tevinter. Alexius ha fatto di più e si è impadronito del Castello di Redcliffe, bandendo Arle Teagan e privando i maghi ribelli del loro unico benefattore nel Thedas meridionale.

Con sgomento di Fiona, Alexius rivela di voler modificare i termini dell'accordo per arruolare tutti i maghi ribelli sotto il suo comando militare. Mentre il magister e l'Inquisitore cominciano a negoziare, Felix finge un malore per passare un messaggio all'Inquisitore e convincere suo padre a fare una pausa. Se l'Inquisitore ascolta la nota e incontra Dorian, lui e Felix svelano l'implicazione di Alexius con un culto suprematista del Tevinter chiamato Venatori, oltre al suo interesse per il marchio sulla mano dell'Inquisitore. Dorian aggiunge che Alexius si è servito della magia per viaggiare nel tempo, deformando il tessuto temporale per poter manipolare e arruolare i maghi ribelli prima che l'Inquisizione potesse raggiungerli.

Se i maghi sono stati reclutati:
Mentre l'Inquisitore distrae Alexius continuando a negoziare, Dorian aiuta gli agenti dell'Inquisizione a infiltrarsi nel castello ed eliminare i venatori di Alexius. Capendo che Felix lo ha tradito, Alexius comincia a menzionare un "Antico", che salverà Felix dalla morte e ripristinerà la gloria del Tevinter. Definendo l'Inquisitore "un errore" per aver ottenuto il marchio, Alexius estrae un amuleto per lanciare un incantesimo temporale. Dorian lo disturba, mandando accidentalmente se stesso e l'Inquisitore un anno nel futuro.

In questo futuro alternativo, la mancanza dell'Inquisitore ha portato l'Antico a regnare supremo con il Varco che copre gran parte del mondo. I diari descrivono in dettaglio come Alexius stia tentando ancora di viaggiare indietro nel tempo per volontà dell'Antico, prima della creazione del Varco, ma la magia degli squarci gli impedisce di andare a prima della sua creazione. Alexius è diventato paranoico, anticipando che l'Inquisitore sarebbe apparso in seguito, così ha fortificato le difese del castello. Quando viene affrontato dall'Inquisitore, Alexius si dispera dei suoi fallimenti e anticipa la fine, notando anche che la presenza dell'Inquisitore è irrilevante poiché l'Antico li ucciderà entrambi. Leliana prende in ostaggio un malaticcio Felix prima di giustiziarlo. Infuriato, Alexius attacca l'Inquisitore e viene ucciso nello scontro che ne risulta. Dorian usa allora l'amuleto di Alexius per riaprire il portale del tempo e tornare al presente.

Subito dopo l'arrivo dell'Inquisitore e di Dorian nel momento esatto in cui se ne sono andati, Alexius si arrende. Alexius si rivolge quindi a Felix, rattristato dal fatto di non poter impedire l'imminente morte del suo unico figlio, ma Felix lo accetta molto di più ora.

Se i templari sono stati reclutati:
Dorian afferma che i venatori hanno ucciso Alexius quando ha smesso di essere utile.

L'Inquisitore può giudicare Alexius dopo essersi trasferito a Skyhold...
A questo punto, Alexius è stato rinnegato dal suo paese e privato del suo rango e titolo. È distrutto e accetta qualunque giudizio l'Inquisitore emetta.

Se l'Inquisitore condanna Alexius all'esecuzione:
L'Inquisitore condanna Alexius all'esecuzione e compie l'atto da solo.

Se l'Inquisitore condanna Alexius a lavorare per i maghi:
L'Inquisitore condanna Alexius ai lavori forzati con i maghi che un tempo aveva ridotto in schiavitù.

Se l'Inquisitore condanna Alexius alla Calma:
L'Inquisitore, che è anch'esso un mago, condanna Alexius a sottoporsi al Rito della Calma, privandolo della sua magia e delle sue emozioni.

Se l'Inquisitore recluta Alexius per servire l'Inquisizione:
L'Inquisitore condanna Alexius a ricercare la magia per l'Inquisizione. Alexius diventa un agente nella categoria Spie. L'operazione del tavolo di guerra Giudizio: la magia usata a Redcliffe diventa disponibile. Dorian approverà se Alexius viene reclutato e osserverà che probabilmente gli parlerà, alla fine.

Se l'Inquisitore condanna Alexius alla reclusione:
L'Inquisitore condanna Alexius a essere rinchiuso sotto Skyhold, nella sua prigione. Converserà con altri prigionieri, se ce ne sono altri, e saluterà l'Inquisitore se visitato.

Strategia[]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Le capacità di Alexius si riassumono in teletrasporto, scudi, incantesimi ad area e apertura di squarci.

Il teletrasporto di Alexius in giro per la stanza può essere mitigato da una squadra che attacca dalla distanza. È preferibile scaricare più danni possibili nel minor tempo possibile piuttosto che usare effetti debilitanti, poiché Alexius è immune praticamente a tutti gli effetti di impedimento e inoltre Alexius attiverà quasi sempre uno scudo su di sé per assorbire danni ogni qualvolta che attua un teletrasporto.

Il gruppo verrà costantemente bombardato da incantesimi che andranno a coprire piccole aree concentriche di colore verde, quindi assicurarsi di spostare i membri del party al momento giusto o di proteggerli con degli scudi.

Uno squarcio verrà aperto da Alexius ogni volta che sarà ferito abbastanza (circa 1/4). Dagli squarci usciranno delle creature che assaliranno la squadra, quindi concentrarsi su di esse così da creare l'occasione per chiudere lo squarcio in modo da poter tornare a concentrarsi su Alexius.

Missioni[]

missionedaimissionedai Sussurri nel buio
missionedaimissionedai In attesa del giudizio di Gereon Alexius
missionedaimissionedai Giudizio: la magia usata a Redcliffe

Voci del Codice[]

Voce del Codice: Magister Gereon Alexius Voce del Codice: Magister Gereon Alexius

Documenti[]

Diario di Alexius Diario di Alexius

Diario di una guardia Diario di una guardia

Diario dell'ammaliatore Diario dell'ammaliatore

Messaggio scritto Messaggio scritto

Note[]

  • Dorian sostiene che Alexius non era con sua moglie e suo figlio quando sono stati attaccati e si incolpa per non essere stato lì per salvarli.
  • Dorian dice anche che Livia è stata uccisa durante un viaggio a Hossberg, ma altrove si dice che sia stata uccisa mentre tornava a Minrathous da Val Royeaux.[2]
  • Dragon Age: The World of Thedas Volume 2 afferma anche che l'attacco dei prole oscura è avvenuto invece nel 9:35 Era del Drago.[3]

Riferimenti[]

  1. 1,0 1,1 Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 1, pp. 250-252
  2. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 251
  3. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 233
Advertisement