Dragon Age Wiki
Advertisement
Poiché è compito di tutti i veri figli della Chiesa diffondere il Canto in tutti gli angoli del mondo, io ho fatto mia la missione di trovare quanti più angoli del mondo. Il Creatore non può pensare che si abbia successo nella prima senza completare l'altra.

Fratello Ferdinand Genitivi è uno studioso della Chiesa con una prolifica produzione di cronache accademiche pubblicate, con uno studio particolare sull'Urna di Andraste. Risiede nella parte sud-orientale del Distretto del Mercato di Denerim.

Background[]

Genitivi proviene dal Ferelden[1] ed è considerato uno degli scrittori moderni più prolifici e conosciuti dell'Era del Drago.[2] Le sue opere coprono un'ampia varietà di argomenti tra cui storie, culture e miti provenienti da tutto il Thedas.

Genitivi parla apertamente della scrittura dal punto di vista di un fedele devoto della Chiesa e sottolinea che è importante essere aperti in modo che i suoi lettori possano tenere a mente i suoi pregiudizi.[3] Scrive con empatia e persino accettazione delle culture che la Chiesa ritiene primitive o arretrate, ma con una prospettiva andrastiana generale. Pertanto le sue opere rimangono altamente raccomandate dalla Chiesa per l'ulteriore formazione dei fedeli dopo la lettura del Canto della Luce.[4]

Anche se meno controverso della sua collega contemporanea Sorella Petrine, Genitivi ammette che il lungo regno della Chiesa sul Thedas ha reso difficile la sua ricerca. Poiché molte fonti sono state scritte attraverso il filtro della sua religione, ha spesso incontrato conflitti tra ciò che insegna ufficialmente la Chiesa e ciò che ha visto con i suoi occhi. Ritiene inoltre che sia importante considerare le lezioni che altre società e religioni possono insegnare, avendo incontrato troppe persone per mantenere una prospettiva ristretta sul mondo.[3]

Coinvolgimento[]

Dragon Age: Origins[]


“Ora abbiamo un cane e Alistair è ancora il più stupido del gruppo.” — Morrigan
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Origins. Clicca per rivelare.

Fratello Genitivi è coinvolto nella missione principale L'Urna delle Sacre Ceneri. Il Custode lo incontra alla chiesa di Haven dove è tenuto in ostaggio dagli abitanti locali. Una volta salvato, insiste nel viaggiare con loro sulle montagne e da lì sulla tomba di Andraste, anche se può essere rimandato a casa sua a Denerim. Dopo aver aperto l'ingresso del tempio, dice loro di andare avanti senza di lui, mentre lui rimane all'ingresso e studia le incisioni sui muri poiché le sue ferite sono troppo gravi per tenere il passo. Se richiesto, può rispondere ad alcune domande sul tempio.

Quando gli è stato chiesto come avesse trovato Haven, ha confessato che non si sarebbe mai aspettato di trovare un villaggio mentre cercava le Ceneri di Andraste. Gli ci sono voluti anni di studio per restringere la sua posizione nelle Montagne Gelide. Poi, per pura fortuna, il suo assistente Weylon gli ha fornito un catalogo delle transazioni commerciali della Chiesa. Esaminandolo, trovò un registro riguardante un commerciante nanico che stava portando merci a Denerim da Orzammar. Tuttavia, mentre il commerciante si trovava nelle Montagne Gelide, scoppiò una tempesta di neve e cercò rifugio ad Haven. Gli abitanti del villaggio rifiutarono di accettare lui e la sua carovana, così trascorse la notte in una grotta. La mattina dopo il nano scoprì che la sua carovana era scomparsa, molto probabilmente rubata dagli abitanti del villaggio. Genitivi supponeva che questo villaggio, che non era menzionato su nessuna mappa, forse sapesse qualcosa sull'Urna, quindi lo cercò.

Dopo che il Custode ha ottenuto un pizzico di Sacre Ceneri ed è tornato da Fratello Genitivi, chiede com'era essere presente in un luogo così sacro. Genitivi annuncia quindi che dichiarerà a tutti la sua scoperta e organizzerà una spedizione per raccogliere maggiori informazioni sulle rovine e sulle ceneri.

Se il Custode ha permesso a Genitivi di accompagnarlo al tempio, può decidere di lasciarlo andare: Genitivi sarà felicissimo e chiederà loro di fargli visita più tardi. Se il Custode non è d'accordo con lo studioso, costui dirà che "spargerà la lieta notizia, a costo di morire". Il Custode potrebbe decidere di ucciderlo. Durante un filmato, Genitivi scuote lentamente la testa, poi inizia ad allontanarsi. Il Custode tira fuori un coltello e lo lancia nella parte posteriore della testa di Genitivi. Il Fratello si gira, rivelando la ferita, poi cade, morto. Se il Custode rivelasse di aver contaminato l'Urna con il sangue del drago, Genitivi si limiterebbe a lanciare un commento arrabbiato e a scappare. Permettere o meno a Genitivi di venire al tempio, non influenzerà il poter successivamente fargli visita a Denerim per una piccola ricompensa. Tuttavia, il Custode non otterrà la ricompensa se profana l'Urna e glielo rivela.

Se Genitivi sopravvive e il Custode compie l'estremo sacrificio, verrà visto al loro funerale.

Dragon Age: Inquisition[]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Se Genitivi sopravvive, apparentemente scompare qualche tempo dopo la spedizione ad Haven che ha portato alla scoperta del Tempio delle Sacre Ceneri, e prima degli eventi che circondano il Conclave Divino nel 9:41 Era del Drago.

Dragon Age: Tevinter Nights[]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Tevinter Nights. Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Genitivi muore alla fine
Per commissione speciale dell'entourage ristretto dell'Inquisizione, Genitivi, Philliam il Bardo e (ex) Sorella Laudine vengono inviati in una spedizione nelle Pianure Silenti per scoprire la vera storia del pantheon elfico. Sono accompagnati da Mateo, un membro dei Signori della Fortuna.

Nella sua rivisitazione della loro avventura, Philliam dice che hanno trovato una biblioteca elfica che sprofondò nelle Vie Profonde quando Arlathan cadde. Genitivi è costernato dalla scoperta di testi storici elfici che indicano l'esistenza di Fen'Harel e degli Evanuris e soffre una crisi di fede quando si rende conto che il Creatore potrebbe non esistere, ritenendo che gran parte delle sue opere pubblicate sono "bugia" nella sua mente. Philliam, nonostante consideri Genitivi come un vecchio noioso, prova simpatia per l'uomo e cerca di consolare Genitivi e riaccendere la sua fede.

L'Antaam arriva subito dopo, guidato da Rasaan, alla ricerca del vero nome del Temibile Lupo. Mentre interroga i prigionieri sui loro veri nomi, Genitivi ritrova la sua fede, dichiarandosi un servitore della Sua Gloria prima che Laudine si riveli come mago e li attacchi. Nella confusione, Philliam, Genitivi, Laudine e Mateo scappano in superficie, Rasaan li insegue attraverso le Pianure Silenziose. Laudine riesce a fermarla usando la magia per far crollare la Gran Via Imperiale, ma lo sforzo la rende Calma. Philliam e Genitivi vengono feriti a morte mentre scrivono il rapporto all'Inquisizione. Mateo, unico sopravvissuto della loro spedizione, alla fine invia il rapporto a Varric Tethras.

Genitivi, Philliam e Laudine di fatto non sono morti o resi Calmi, ma si nascondono da Rasaan con Mateo a Rivain. Genitivi nota che Philliam si prese molte libertà nel suo manoscritto. Decidono di continuare a scrivere i loro avvertimenti, ma con nomi diversi.

Missioni[]

missionedaomissionedao L'Urna delle Sacre Ceneri

Testi letterari[]

Estratti degli scritti di Genitivi possono essere trovati in tutto il Thedas, in gran parte sotto forma di Voci del Codice. Gli estratti sono attribuiti a quanto segue:

  • Alla ricerca del sapere: i viaggi di uno studioso della Chiesa, il libro più letto nel Thedas al di fuori del Tevinter finché non fu superato dal romanzo Hard in Hightown di Varric Tethras nel 9:36.[5]
  • Alla ricerca del sapere: i viaggi di uno studioso della Chiesa, Volume II (Inedito)[6]
  • Le sale di pietra dei nani
  • La Pietra e i suoi figli: i nani nell'Era del Drago[7]
  • Il teologo diligente[8]
  • Racconti da Sottoterra[9][10][11] (autore collaboratore)[12]
  • La storia dei Custodi Grigi nel Ferelden[13][14][15][16]
  • Racconti della distruzione del Thedas
  • Thedas: miti e leggende[17] (autore collaboratore)[12]
  • Kirkwall: la Città delle Catene (9:24 Era del Drago)
  • Oblio e misteriosi spiriti[18]
  • Traduzione degli scavi di El'illan[18]
  • Un testo senza nome della storia araldica del Ferelden[19]

Genitivi ha anche scritto sotto lo pseudonimo della Vedova Lasciva.[19]

Citazioni[]

  • "Voi che ne dite? Torturato e costretto a pane e acqua per settimane... Non potrei stare meglio!"
  • "Dopotutto, è meglio che sentirsi dire: 'Willy ha lavorato duramente parecchi anni per perfezionare gli strani congegni che infilzano gli ignari intrusi con lance appuntite.'"
  • "C'era un passaggio in uno dei libri che ho letto su come i seguaci di Andraste sacrificavano le loro vite al fuoco per diventare i suoi guardiani eterni. Non è meraviglioso?"

Voci del Codice[]

Per le voci del codice dei testi letterari, vedere Categoria:Fratello Genitivi (testi e racconti).

Voce del Codice: Appunti fuori posto Voce del Codice: Appunti fuori posto

Voce del Codice: Appunti macchiati di sangue Voce del Codice: Appunti macchiati di sangue

Voce del Codice: Fratello Ferdinand Genitivi Voce del Codice: Fratello Ferdinand Genitivi

Voce del Codice: Un messaggio di Ser Henric Voce del Codice: Un messaggio di Ser Henric

Voce del Codice: Nostra Signora delle Anderfel Voce del Codice: Nostra Signora delle Anderfel

Voce del Codice: Tempio delle Sacre Ceneri, riscoperto Voce del Codice: Tempio delle Sacre Ceneri, riscoperto

Voce del Codice: Il Tempio di Mythal Voce del Codice: Il Tempio di Mythal

Documenti[]

notanota Richiesta di libri sull'Oblio

Curiosità[]

  • Le corse dei nug sono registrate in "La Pietra e i suoi figli" utilizzando come fonte la conversazione con Neryn Harok, cacciatore di nug e maresciallo della pista Tripcut a Orzammar.[20]

Riferimenti[]

Advertisement