Dragon Age Wiki
Advertisement
Ci sono cose peggiori della morte.

Felix Alexius è un mago del Tevinter, figlio del Magister Gereon Alexius e amico di Dorian Pavus.

Background[]

Felix è l'unico figlio ed erede del Magister Gereon Alexius e di sua moglie Lady Livia Arida. Sebbene mostrasse segni di abilità magica, il suo talento si dimostrò così limitato che il nonno cercò di farlo assassinare perché era poco più di un soporati. Sua madre si oppose al tentativo e poi fece uccidere il suocero per salvaguardare il futuro di suo figlio.

Dato che Felix non poteva imparare molto in termini di incantesimi, suo padre chiamò dei tutori per insegnargli storia, arte, musica, letteratura e qualsiasi altra cosa volesse studiare. Felix alla fine mostrò un talento per la matematica e fu mandato all'Università dell'Orlais per studiare con i migliori.[1]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Quando il padre di Felix assunse Dorian Pavus come apprendista, Felix gli nascondeva segretamente dei dolcetti quando Dorian era sveglio fino a tardi a studiare.

Nel 9:38 Era del Drago, mentre Felix stava tornando a Hossberg[2] dall'università per le vacanze invernali con i suoi genitori, vennero attaccati da un gruppo di hurlock. Sebbene le creature furono scacciate, Livia fu uccisa nell'attacco e Felix contrasse la malattia del Flagello, condannandolo a una morte lenta.[1][nota 1]

Coinvolgimento[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Felix accompagnò suo padre a Redcliffe, dove Alexius aveva costretto ad abbandonare Arle Teagan e aveva manipolato i maghi ribelli riducendoli in schiavitù. Mentre Alexius era nel bel mezzo delle negoziazioni con l'Inquisitore a Il Gabbiano e la Lanterna, Felix finse di essere malato per poter passare un messaggio all'Inquisitore, ordinandogli di andare alla chiesa del villaggio. Successivamente, Felix lasciò suo padre e partecipò all'incontro con Dorian e l'Inquisitore. Rivela che suo padre fa parte di un culto suprematista del Tevinter chiamato venatori ed è molto interessato al marchio sulla mano dell'Inquisitore.

Se i maghi vengono reclutati:
L'Inquisitore sceglie di affrontare Alexius, e Felix si rivolta apertamente contro suo padre; Felix tenta di convincerlo a rinunciare ai suoi piani, ma Alexius afferma che l'Antico può salvarlo. Mentre gli agenti dell'Inquisizione uccidono i servitori di Alexius, Alexius attiva il suo amuleto del tempo nel tentativo di rimuovere l'Inquisitore dal tempo, Dorian lo interrompe, mandando accidentalmente se stesso e l'Inquisitore un anno nel futuro.

In questo bizzarro futuro, dove l'Antico domina il Thedas meridionale, le condizioni di Felix erano peggiorate e divenne un ghoul. Quando Leliana lo prende come prigioniero e Alexius lo identifica, Dorian è mortificato per ciò che il suo ex mentore aveva fatto a suo figlio. Indipendentemente da come risponde l'Inquisitore, Leliana gli taglia la gola.

Dopo aver sconfitto Alexius, l'Inquisitore e Dorian tornano nel momento esatto in cui se ne erano andati e costringono il magister ad arrendersi. Alexius si lamenta della sua incapacità di salvare suo figlio, ma Felix afferma di accettare la sua morte imminente.

Felix tornò presto nel Tevinter e informò il Magisterium di ciò che era accaduto a Redcliffe, ma morì poco dopo.

Se i templari vengono reclutati:
L'Inquisitore decide di non inseguire Alexius, e così Dorian tenta di scoprire cosa è successo a Felix da solo, senza successo. Dorian crede che Felix sia stato ucciso dai venatori per averlo aiutato.

Missioni[]

missionedaimissionedai Sussurri nel buio

Note[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

  1. Dragon Age: The World of Thedas Volume 2 afferma che l'attacco dei prole oscura è avvenuto nel 9:35 Era del Drago[3] e che stavano tornando a Minrathous, non a Hossberg.[4]

Riferimenti[]

  1. 1,0 1,1 Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, pp. 250-252
  2. Secondo il dialogo di Dorian.
  3. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 233
  4. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 251
Advertisement