Dragon Age Wiki
Advertisement

"I posteri mi descriveranno come una traditrice, una pazza, una fanatica. E forse non a torto."


Cassandra Allegra Portia Calogera Filomena Pentaghast (nata il 9:03-9:04 Era del Drago)[1] è una nevarriana della famiglia reale Pentaghast e una Cercatrice della Verità della Chiesa. E' stata Mano Destra della Divina dal 9:22 Era del Drago.[2] In Dragon Age II la troviamo a investigare su Hawke e le sue attività, credendo che conoscerle potrà trovare la soluzione per prevenire una guerra che minaccia di sopraffare il Thedas. In Dragon Age: Inquisition Cassandra è una dei compagni dell' Inquisitore, e un interesse romantico per un Inquisitore maschio.

Molti Cercatori hanno deciso di abbandonare la Chiesa come reazione alla ribellione dei maghi. Cassandra invece non si è unita ai suoi commilitoni, rimanendo fedele a Divina Justinia e ai suoi sforzi per ripristinare l'ordine di fronte al caos. Cassandra è sia devota che determinata, è la spada nella mano destra della Divina, alla ricerca di giustizia sopra ogni cosa.

Background[]

Nata in una carrozza a metà strada tra Cumberland e Val Chevin, Cassandra è settantottesima nella linea di successione al trono nevarriano. Cassandra è stata cresciuta nella tenuta di famiglia nella città di Nevarra. Nel 9:10 i genitori di Cassandra, Messer Matthias e Dama Tigana, scelsero la parte sbagliata nel secondo tentativo di spodestare Re Markus Pentaghast e vennero giustiziati. Sotto consiglio della sua corte, Re Markus ordinò l'esecuzione di gran parte dei familiari dei cospiratori, temendo rappresaglie da parte di parenti vendicativi. Cassandra e suo fratello vennero risparmiati in quanto al tempo erano gli unici figli nonché parenti del re; ma cosa più importante, avevano un parente influente che aveva garantito per loro. Il fratello di loro padre, Vestalus, era un membro anziano dei Mortalitasi, e in quanto tale era al di fuori delle rappresaglie del re, perciò li prese con sé come suoi protetti. Cassandra e suo fratello si trasferirono nella Grande Necropoli di Nevarra.[3]

Vestalus divenne un Prelato dei Mortalitasi nel 9:12 Era del Drago, e spese sempre meno tempo con Cassandra e Anthony. Perciò i due crebbero isolati, avendo solo l'uno per l'altro di compagnia e di supporto. Anthony abbracciò l'arte della spada, sognando di diventare un cacciatore di draghi, e Cassandra fece lo stesso. Cassandra ce l'aveva con la sua famiglia per averla tenuta in una prigione dorata, e molto più tardi divenne estraniata da Nevarra.[4]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Dawn of the Seeker. Clicca per rivelare.

Giovane Cassandra 2

Cassandra da bambina

Giunti al 9:16 Era del Drago, Anthony aveva guadagnato abbastanza fama come cacciatore di draghi, tanto che venne preso di mira da dei maghi del sangue che ambivano al sangue di drago per i loro rituali. Ma quando Anthony si è rifiutato di aiutarli, essi lo hanno decapitato proprio davanti agli occhi di una Cassandra dodicenne. Irata dalla mancanza di giustizia per l'impossibilità di rintracciare gli apostati, supplicò suo zio per mandarla nell'ordine dei templari. Diversamente, egli la spedì dai Cercatori della Verità.

Cassandra iniziò il suo addestramento da Cercatrice nella fortezza di Montsimmard, apprendista di un membro anziano, tale Cercatore Byron, dove la maggior parte dei suoi studi riguardavano la religione piuttosto che la sua formazione. Seppur questo la rese inizialmente frustrata, alla fine abbracciò le letture e ne divenne eccelsa. Venne sottoposta alla sua Veglia all'età di quindici anni in un remoto castello dei Colli Riarsi di Orlais, divenendo la più giovane Cercatrice dall'Era della Tempesta. Anche se di sangue nobile, Cassandra voltò le spalle alla sua vita di ricchezze e privilegi per unirsi ai Cercatori della Verità. L'antico ordine serve come occhio vigile sulla corruzione e le minacce della magia, garantendo da parte della Chiesa l'autorità massima nelle sue investigazioni.

Coinvolgimento[]

Dragon Age: Dawn of the Seeker[]

Gli eventi descritti qui sotto si svolgono nel 9:22 Era del Drago.[5]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Dawn of the Seeker. Clicca per rivelare.

Giovane Cassandra

Cassandra in Dragon Age: Dawn of the Seeker

I Cercatori, compresa Cassandra, attaccano un gruppo di maghi del sangue che avevano rapito dal Circolo dei Magi una giovane elfa con un'abilità unica. L'elfa, di nome Avexis, possedeva l'abilità di controllare le creature, e viene usata in un rituale per controllare i draghi. I Cercatori uccidono quasi tutti i maghi del sangue, ma il loro capo, Frenic, si tramuta in un corvo e fugge.

Riescono a salvare Avexis, ma l'Alto Cercatore[6] Aldren si rifiuta di riportare Avexis nel Circolo; preferisce tenerla sotto custodia, sostenendo che ella sia troppo importante per i maghi del sangue per essere riportata al Circolo. Quella notte, Cassandra scopre Byron che porta via l'elfa dalla prigione. Ciò confonde Cassandra, in quanto Byron le aveva insegnato tutto ciò che un Cercatore deve fare ed era divenuto quasi un padre per lei. Cassandra si rifiuta di andarsene, e quindi segue Byron nel bosco. Qui Byron le parla di una cospirazione all'interno della Chiesa, e insiste che Avexis venga portata al sicuro da un amico di cui si fida. Cassandra continua a seguirlo nonostante le venga detto di rientrare, ma presto si ritrovano circondati da un gruppo di maghi del sangue. Byron viene quindi ucciso, e i maghi del sangue catturano nuovamente Avexis.

Mentre un mago sta per fuggire a sua volta e abbandonare la scena del crimine, Cassandra lo intercetta e lo cattura. Egli sostiene di non essere uno di loro, ma Cassandra non gli crede. Alla fine vengono catturati dai templari, e il mago le sussurra che lui è l'amico di cui parlava Byron, convincendo infine Cassandra della sua versione dei fatti. Cassandra dunque distrae i templari e si liberano, decidendo che sta a lei trovare le prove della corpirazione per ripulire il suo nome ora marchiato come traditrice.

Ma ogni volta, i maghi del sangue sembrano essere sempre un passo avanti a loro, e trovano altri maghi uccisi in un rifugio sicuro del Circolo. Alla fine raggiungono la casa di un elfo informatore piuttosto paranoico, Lazaroo, che li tradisce ai maghi del sangue, ma non prima di aver dato a Cassandra le informazioni di vitale importanza che cercava.

I maghi del sangue stanno pianificando di attaccare l'attuale divina, Beatrix III, nel raduno dei dieci anni. Ma quando raggiungono l'esterno, vengono circondati da ogre e golem controllati dai maghi del sangue. Cassandra e il mago riescono a fuggire usando una fiala che Lazaroo pianificava di usare contro di loro, creando una bomba accecante. Cassandra ne esce ferita e può a malapena camminare, ma non molto dopo la loro fuga, vengono nuovamente trovati dai templari guidati dall'Alto-comandante Martel. Sull'orlo di un precipizio, Cassandra si getta insieme al mago, cadendo nel fiume sottostante. Il mago, che ora si presenta come Regalyan D'Marcall, la aiuta a raggiungere una caverna, dove trovano rifugio e medica le sue ferite. Piano piano, il mago conquista la fiducia di Cassandra, ed esprime un profondo rammarico quando lei gli racconta dei maghi del sangue che hanno ucciso suo fratello.

Quando poi li raggiunge l'Alto-comandante e vede che non c'è nessuno nella caverna, lo scoprono mentre comunica con Frenic con una pietra elfica, rivelandosi il traditore all'interno della Chiesa. Cassandra riesce a rubargli la pietra, ma è ancora troppo ferita per poter combattere contro Martel. Quindi Regalyan cerca di creare una distrazione, e fa collassare il tunnel della caverna, così che possano fuggire. Seguono la strada per raggiungere l'Alto Cercatore tramite un passaggio segreto, ma alla fine viene ucciso da Martel nel momento in cui cerca di raggiungere la Divina con la pietra come prova contro l'alto-comandante.

Martel incastra Cassandra e Regalyan per l'assassinio dell'Alto Cercatore, e vengono imprigionati. Prima di essere giustiziata, Cassandra scopre che Martel cospirava con Callista, la somma sacerdotessa di Orlais, per liberare i draghi sulla Divina e le somme sacerdotesse riunite durante la cerimonia, così che Callista possa diventare la nuova divina in quanto l'unica somma sacerdotessa che sarebbe sopravvissuta. Tuttavia, prima che Regalyan entrò con Cassandra nel passaggio segreto, mandò un uccellino ad avvisare i maghi del Circolo del pericolo, e giungono in loro aiuto.

Cassandra duella contro l'Alto-comandante, accusandolo di aver tradito la Chiesa, e a cui lui invece risponde che sta inaugurando una nuova era per la Chiesa, 'una dove gli eventi di Kirkwall non verranno tollerati'.[7] Alla fine Cassandra vince lo scontro, inizialmente risparmiandogli la vita perché venisse imprigionato e processato; ma l'Alto-comandante si libera e la attacca, portandola a decapitarlo. Successivamente, appaiono quattro draghi controllati da Avexis, a sua volta controllata da Frenic; Cassandra quindi salta su uno di questi draghi, uccidendolo. E quando si trova sul dorso del secondo drago, Frenic ordina che venga richiamato un alto drago per l'attacco. L'alto drago vola diretto verso la Divina, ma Cassandra lo intercetta facendolo sbattere contro un drago già ferito, che alla fine collassa e ferisce Callista. Cassandra viene poi aiutata dai Cercatori a portare in salvo la Divina, quindi va ad aiutare Regalyan e i maghi del Circolo che stanno affrontando Frenic.

Regalyan riesce a portare in salvo Avexis, mentre Frenic diventa abominio di un demone della superbia per sconfiggere i maghi e distruggere la Chiesa, spiegando che voleva approfittare della somma sacerdotessa per portare avanti i suoi piani, ma che alla fine avrebbe ucciso anche lei quando non sarebbe stata più utile. I maghi del Circolo non riescono a ferire Frenic, ma Avexis può ancora richiamare a sé l'alto drago per bruciarlo. Cassandra quindi gli salta addosso e gli trafigge il cranio, portandolo a cadere dalla piattaforma, morendo nell'impatto con il terreno.

Dopo l'attacco, Cassandra viene vista nuovamente con l'armatura da Cercatrice, accompagnata da Regalyan che la sta aspettando in un corridoio. Regalyan si complimenta dicendole che è la donna più bella e coraggiosa che abbia mai incontrato, mentre Cassandra ridacchia rispondendogli che questo non è il posto o il momento adatto, ma lo sorprende dandogli un bacio sulla guancia.

Quando poi la porta si apre, Cassandra e Regalyan camminano avanti a una folla tenendo per mano Avexis, e si portano di fronte alla Divina. Qui, Cassandra viene nominata eroina dell'Orlais e Mano Destra della Divina dalla Divina Beatrix III.

Dopo la cerimonia, la Divina si incontra con Cassandra nella cattedrale. Ella insiste nel sostenere che l'attacco al raduno sia solo l'inizio; una tempesta è in arrivo, e la Chiesa deve essere pronta. A quel punto Cassandra le chiede come può servirla, e la Divina le porge un libro in mano.

“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Il libro viene rivelato essere un testo sacro che concede alla Mano Destra e alla Mano Sinistra della Divina l'autorità di ripristinare l'Inquisizione.

Dragon Age II[]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

A seguito dello scoppio della guerra tra maghi e templari, la Mano Destra e Sinistra della Divina (Cassandra e Leliana) usano il testo sacro lasciato loro da Beatrix III per darlo alla sua successore, Justinia V.

Se nello stato del mondo importato l'Eroe del Ferelden sopravvive al quinto Flagello:
In preparazione, Cassandra e Leliana cercheranno prima l'Eroe del Ferelden per guidare il nascente ordine della nuova Inquisizione. Ma la loro ricerca va a vuoto, in quanto il Custode era sparito misteriosamente, quindi cercano il loro prossimo candidato: Hawke, il Campione di Kirkwall.

Se nello stato del mondo importato l'Eroe del Ferelden compie l'ultimo sacrificio:
In preparazione, Cassandra e Leliana cercheranno Hawke, il Campione di Kirkwall, come unico candidato per guidare il nascente ordine della nuova Inquisizione.

“Solo cadendo scoprirai se puoi davvero volare.” — Flemeth
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age II. Clicca per rivelare.

Cassandra interroga Varric nella vecchia tenuta degli Amell, dove egli le rivela che il Campione ha lasciato Kirkwall sparendo subito dopo. Mentre lei comincia a fargli domande perché le dica tutto ciò che sa su Hawke, lui inizia raccontando il momento in cui Hawke e suo fratello/sorella combattono i prole oscura finché non è apparso un drago, racconto che Cassandra interrompe accusando falsità. Quindi Varric racconta la vera storia, dal principio, ma questo porta Cassandra ad essere diffidente quando lui narra che Hawke sarebbe stato salvato dai prole oscura da Flemeth; ma cede quando Varric le ricorda del suo coinvolgimento con il Custode. Quindi Varric prosegue a narrare.

Quando arriva a raccontare del momento in cui Hawke si unisce alla spedizione nelle Vie Profonde di Varric e Bartrand, Cassandra cercherebbe di negare questa sua versione degli eventi, in quanto era convinta che il Campione fosse giunto a Kirkwall per diffondere una sovversione contro la Chiesa. Sottolinea come Hawke aveva addirittura affari con i qunari, una piratessa conosciuta, una maga del sangue, e un Custode ribelle, tutti con l'obiettivo di arricchirsi. Alla fine del racconto della spedizione, Cassandra fa un'osservazione sul fato del fratello/sorella di Hawke. E inizia a cambiare opinione sui suoi compagni, in quanto pensava che fossero arrivati tutti insieme dal Ferelden, mentre Varric insiste che non è tutta la storia.

Quando Varric termina il racconto sull'attacco dei qunari a Kirkwall, l'opinione di Cassandra nei confronti del Campione cambia: se Hawke è maschio, lo definirà eroico per le sue imprese, mentre verso una Hawke femmina svilupperà rispetto per ciò che ha compiuto. Se Hawke ha sconfitto l'Arishock in un duello, Cassandra aggiungerà come la storia sembri molto romantica.

Nel DLC Legacy, Cassandra confronta Varric riguardo a una prigione dei Custodi Grigi nelle Montagne Vimmark, e alle azioni compiute da Hawke in quel luogo. Quando i Cercatori avrebbero cercato di investigare, sarebbero stati rimandati indietro dai Custodi. E alla fine del racconto di Varric, Cassandra trova difficile credere che Hawke abbia davvero sconfitto Corypheus, uno dei primi prole oscura e presumibilmente uno dei magister che sarebbe entrato nella Cittadella Dorata. Fa anche presente come i Custodi non avessero menzionato la presenza di Janeka/Larius all'interno della prigione, e che sarebbero fuggiti dopo che Hawke ha sconfitto Corypheus; secondo quanto detto da Cassandra, i Custodi hanno detto ai Cercatori che tutti quelli che erano nella prigione erano morti.

Nel DLC Marchio dell'Assassino, Cassandra accusa Varric di aver tralasciato un racconto importante, sostenendo che Hawke aveva per poco fatto scoppiare una guerra con Orlais. Esige che le racconti come sono andati veramente i fatti a Chateau Haine, specialmente quelli riguardanti Tallis, accennando al fatto che i Cercatori avevano un agente sul luogo che non aveva alcuna informazione sull'evento. Quando poi Varric arriva a raccontarle di come Tallis si rivela essere una qunari, Cassandra chiarisce che i qunari sono dei religiosi, non una razza. E quando Varric termina di raccontare con la morte del Duca Prosper, Cassandra chiede di sapere chi era da ingraziarsi a Orlais dopo la sua morte per mano del Campione. Varric spiega che Prosper stava facendo degli accordi con i Tal-Vashoth, probabilmente per ordine dell'Imperatrice Celene, perciò sarebbe stato uno scandalo se la verità fosse uscita a galla.

Quando la storia arriva all'epilogo, Cassandra giunge alla conclusione che l'Alto-comandante Meredith era la causa centrale dell'insorgenza della ribellione a Kirkwall, anche se Varric suggerisce che, sia l'idolo che Anders erano ugualmente responsabili. Quando poi chiede nuovamente dove si trovi Hawke, per cui crede che possa fermare questo crescente conflitto tra maghi e templari, Varric ammette che nemmeno lui sa dove si trovi, ma dubita che il suo amico sia morto. Soddisfatta, Cassandra lascia libero il nano, e esce dalla tenuta degli Amell, dove un contingente di Cercatori la stanno aspettando. Leliana quindi chiede se Cassandra ha avuto successo nello scoprire dove si trovi il Campione, mentre lei conferma la sua sparizione. Quindi chiede a Leliana se dovrebbero procedere con il piano originale e continuare a cercare, o se cambiare strategia, a cui Leliana le risponde di fidarsi del Creatore. Cassandra viene poi vista andarsene con i Cercatori.

Dragon Age: Inquisition[]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Carta taroc cassandra

Carta dei tarocchi di Cassandra

A seguito dell'esplosione del Varco, Cassandra interroga l'Inquisitore, l'unico sopravvissuto all'esplosione del Conclave che uccise la Divina Justinia V. Ella lo accusa di aver causato il Varco, visto che il marchio sulla sua mano è della stessa magia di quel Varco. Tuttavia, permette anche all'Inquisitore una possibilità di provare che è innocente chiudendo lo squarcio. Arrivando alle rovine del Tempio delle Sacre Ceneri, un eco rivela che l'Inquisitore avrebbe interrotto accidentalmente il rituale di una figura oscura in cui stava sacrificando la Divina. Tuttavia, sostiene anche di non avere alcuna memoria sull'accaduto. L'Inquisitore infine chiude con successo il primo squarcio, ristabilizzando il Varco, ma non chiudendolo.

Subito dopo aver fallito a chiudere il Varco, Cassandra si scontra con il Cancelliere Roderick, nel frattempo convinto della colpevolezza dell'Inquisitore, mentre Cassandra crede che sia stato inviato dal Creatore. A quel punto lei e Leliana invocano l'ultimo ordine della Divina di ripristinare l'Inquisizione, indipendentemente dall'autorità della Chiesa, e con l'obiettivo di chiudere il Varco e trovare i veri responsabili dietro l'incidente.

In una conversazione con Cassandra riguardo al suo stato d'animo sulla Chiesa, rivela che per lei la Chiesa sarebbe necessaria e che possa essere ancora recuperata, ma che i suoi metodi richiedono un miglioramento. Raccomanda che la Chiesa si focalizzi a impegnarsi nell'essere compassionevoli con la gente del Thedas, indipendentemente dalla razza. Tuttavia Cassandra è conservatrice riguardo il mettere da parte istituzioni come il Circolo dei Magi e l'ordine dei templari, ritenendo che entrambi servano nella società. Cassandra dichiara che preferirebbe riformare tali istituzioni, e sembra aperta riguardo ai maghi che vorrebbero autogestirsi, ma crede che abbiano bisogno della Chiesa per farlo. In aggiunta, enfatizza il ruolo dei templari come quello di protettori degli innocenti, piuttosto che come aguzzini dei maghi.

Dopo che l'Inquisizione viene costretta a uscire da Haven a causa di Corypheus, l'Inquisitore guida i rifugiati verso Skyhold. Una volta arrivati, Cassandra gli dice che tutti lo hanno scelto come loro leader, e non solo per l'Ancora sulla mano, ma perché è un ispirazione per tutti loro.

Dopo che Varric convoca Hawke a Skyhold, Cassandra lo affronta, accusando il nano di aver nascosto l'informazione del luogo in cui si trovava Hawke per tutto questo tempo, credendo che Hawke avrebbe potuto salvare Justinia. Se l'Inquisitore interviene, può supportare uno dei due, o incoraggiarli a cooperare. Mentre Varric sta per andarsene, afferma che se Hawke fosse stato al Conclave, sarebbe probabilmente morto anche lui.

Carta taroc cassandra3

Carta dei tarocchi di Cassandra come divina

Più tardi, Cassandra chiede all'Inquisitore un aiuto a investigare la sparizione dei Cercatori, con il sospetto che possano essere diventati prigionieri di Corypheus. Seguendo le loro tracce sino al castello di Caer Oswin, Cassandra scopre che Samson/Calpernia ha venduto i Cercatori all'Ordine della Promessa Ardente dopo aver scoperto che i Cercatori sono resistenti al lyrium rosso. Esplorando più a fondo il castello, si troverà l'apprendista di Cassandra, Daniel, che sta soffrendo dopo che gli è stato dato del lyrium rosso impiantato con un demone. Egli le rivela che il Lord Cercatore Lucius ha venduto i suoi uomini agli Ardenti e ha lavorato fuori da Caer Oswin per tutto il tempo. Dopo avergli concesso una morte misericordiosa, Cassandra affronta Lucius e lo uccide durante lo scontro.

Tornata a Skyhold, Cassandra legge il Libro dei Segreti tenuto dal Lord Cercatore. Si domanda se dovrebbe riformare i Cercatori. Dal libro, scopre che lei e tutti i Cercatori vennero resi Adepti della Calma in segreto ed esposti al tocco di uno Spirito della Fede per ottenere le loro abilità e ripristinare la loro mente; il Lord Cercatore Lambert ha sempre saputo come invertire il Rito della Calma e l'ha tenuto nascosto. Se si chiede a Cassandra cosa ne pensa di riformare i Cercatori, Cassandra afferma di pianificare la ricerca dei Cercatori dispersi, far loro leggere il Libro dei Segreti insieme, per non avere più segreti tra di loro, e stabilire un nuovo statuto che sarà devoto a svolgere il lavoro del Creatore. Anche se Cassandra non è certa di cosa sia il lavoro del Creatore, crede che dei nuovi Cercatori potrebbero fare uno sforzo per cercare e definire quest'obiettivo. L'Inquisitore può quindi scegliere di supportare o meno la loro riformazione.

L'Inquisitore può poi parlare con Cassandra per approfondire il discorso sulla cura del Rito della Calma. Cassandra afferma che pianifica di investigare ulteriormente se la cura può essere affinata, così che un mago curato possa invertire il Rito senza che venga sopraffatto dalle emozioni. Se dovesse avere successo, intende diffondere la notizia di aver affinato la cura lei stessa.

E' possibile che Cassandra possa essere eletta come la nuova divina dopo Justinia V. Se eletta, verrà conosciuta come Divina Victoria, e attuerà delle riforme per un nuovo ordine dei templari e un nuovo Circolo dei Magi. Se fosse stata incoraggiata a riformarli, i Cercatori della Verità verranno ridedicati al loro obiettivo di proteggere gli innocenti. Dipendentemente dalla sua approvazione con l'Inquisitore, la Chiesa potrebbe stringere una solida alleanza con l'Inquisizione, o un rapporto teso. Ma nonostante la sua fama, le riforme della nuova divina vengono viste da alcuni come eccessive. In ogni caso, i suoi sforzi per stabilire la pace hanno generalmente successo, e il sud del Thedas sarà in pace per un po'.

Intruso[]


“Immagino che tu abbia delle domande.”
Questa sezione contiene spoiler per: il DLC Intruso. Clicca per rivelare.

Cassandra compare durante gli eventi del Sacro Concilio, due anni dopo la sconfitta di Corypheus. Appare come se stessa o eventualmente come Divina Victoria. Se l'Inquisitore ha stretto amicizia con Cassandra:
Una Cassandra impacciata darà consiglio all'Inquisitore sul matrimonio, ingannata da Varric a pensare che l'Inquisitore si stia effettivamente per sposare. Se si è in una relazione con lei, Cassandra crederà che l'Inquisitore stia per fare la proposta a lei.

Se Cassandra viene incoraggiata a riformare i Cercatori, dirà all'Inquisitore che ha trovato alcuni Cercatori sopravvissuti e ha rispettato la sua promessa di mostrare loro il libro dei segreti. A coloro che ha ritenuto degni ha permesso di unirsi a lei nella riformazione dell'ordine dei Cercatori. Ora addestra nuove reclute con la totale trasparenza sui loro segreti, anche se è un processo lento.

Se Cassandra viene nominata Divina Victoria:
In quanto Divina Victoria, Cassandra siederà nel Sacro Concilio rappresentando la Chiesa. Secondo Madre Giselle, i suoi sforzi di ripristinare la Chiesa e la fede nel popolo sono un successo.

Se Cassandra non viene nominata divina:
Il Sacro Concilio rimane intatto, e Cassandra consiglia la nuova Divina Victoria su faccende importanti. Se Leliana è la nuova divina, presterà servizio al suo fianco per diversi anni, avendo rispetto per Leliana e avendo lavorato con lei. Se Vivienne è la nuova divina, eventualmente diventerà disgustata da lei, ritenendo che starebbe snaturando la volontà del Canto della Luce, e abbandona il Concilio.

Dragon Age: Tevinter Nights[]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Tevinter Nights. Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Omicidio per mano dei maghi della morte[8]

Cassandra ordina a Sidony di tornare alla città di Nevarra per fermare un complotto Mortalitasi, che ambisce ad assassinare un membro della già instabile linea di successione.

Missioni[]

missionedaimissionedai Passioni imbarazzanti
missionedaimissionedai Promessa di distruzione
missionedaimissionedai Trova i Cercatori scomparsi (operazione del tavolo di guerra)
missionedaimissionedai L'amore ideale
missionedaimissionedai Casi irrisolti
missionedaimissionedai Sostieni Cassandra (operazione del tavolo di guerra) (condizionale)

Approvazione[]

In quanto persona fortemente devota, Cassandra mostra più approvazione per Inquisitori che esprimono credenza nel Creatore e negli insegnamenti della Chiesa, e per coloro che abbracciono il loro ruolo come Araldo di Andraste. In genere, lei appoggia le istituzioni derivate dalla Chiesa, come il Circolo dei Magi e l'ordine dei templari, e disapproverà spesso i tentativi di limitare il loro potere e la loro influenza. Come risultato delle sue credenze religiose (così come delle sue esperienze passate con gli apostati), Cassandra può essere alquanto diffidente dei maghi, e talvolta approverà misure di restrizione della loro libertà. Sarà anche generalmente cauta con la magia e gli spiriti, e si potrebbe rivelare sfavorevole con Inquisitori che fanno accordi con apostati, demoni, o che si dilettano in arti proibite.

Cassandra è forte, aggressiva, e combattiva, e favorisce spesso l'approccio di chi passa all'azione per risolvere i problemi. Di solito approva persone che sono decisi nel loro compito di ripristinare l'ordine. In quanto persona compassionevole e di morale, ella rispetta i principi di onore, sacrificio, verità e altruismo, e approva spesso Inquisitori che si rivelano gentili con gli altri o che fanno di tutto per aiutare chi ha bisogno (anche se dovessero essere dei maghi). E anche se Cassandra è un'andrastiana devota che crede fermamente nella necessità della Chiesa come forza trainante per il mondo, riconosce anche la necessità di un cambiamento tra le sue istituzioni, e sarà spesso favorevole all'idea di riformare i svariati corpi governativi del Thedas.

Come molti altri compagni, Cassandra approva risposte che sono d'accordo con i suoi punti di vista o che sono comprensivi riguardo al suo stato d'animo (es. essere di conforto o rassicuranti quando lei è arrabbiata o imbarazzata), e di solito favorisce complimenti e flirt dagli Inquisitori. Essere irrispettosi o beffardi nei confronti delle cose che le piacciono o in cui crede, porteranno spesso a una disapprovazione da parte sua, così come azioni egoiste o una mancanza di preoccupazione per le cose che considera importanti.

Le approvazioni guadagnate da specifici eventi e missioni sono solitamente basse o moderate; tuttavia, ci sono svariate istanze che aumenteranno molto la sua approvazione DAIApprovazione Cassandra Approva Molto


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

  • Campione dei Giusti - alleati con i templari.
  • Nel tuo cuore arderà - fai dire all'Inquisitore "La fede sarà la mia forza." (Solo per Inquisitori di fede)
  • Qui si trova l'abisso - esilia i Custodi Grigi.
  • Occhi malvagi e cuore malvagio - riconcilia Briala e Celene, o fai governare Gaspard da solo.
  • Casi irrisolti - uccidi i tuoi obiettivi con Cassandra nel party.
  • Passioni imbarazzanti - completa la missione.
  • Promessa di distruzione - completa la missione.
Se l'approvazione di Cassandra è troppo bassa, apparirà una scena nell'armeria di Skyhold con una Cassandra ubriaca e satirica verso l'Inquisitore. Rimprovera l'Inquisitore per le loro scelte, e si pentirà di averlo mai decantato. Ma nonostante le loro visioni differenti, Cassandra deciderà di rimanere con l'Inquisizione finché non fermeranno Corypheus.

Relazione[]

Cassandra è un interesse romantico solo per Inquisitori maschi.


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

La relazione si può avviare dopo aver conquistato l'approvazione di Cassandra, aver flirtato con lei in svariate istanze, e aver completato la sua missione personale Promessa di distruzione.

Una volta che si hanno questi prerequisiti, Cassandra chiederà all'Inquisitore di parlare in privato. Durante questa conversazione, una Cassandra visibilmente nervosa e imbarazzata confesserà di aver notato il corteggiamento dell'Inquisitore, ma che ciò che vuole davvero il suo cuore è il romanticismo perfetto: desidera un uomo che "le faccia girare la testa" e che la conquisti con candele, versi poetici e mazzi di fiori. Afferma poi che l'Inquisitore non può essere quell'uomo in quanto Araldo di Andraste e capo dell'Inquisizione. A questo punto, l'Inquisitore può interrompere ogni possibilità di relazione con Cassandra, o dirle che è disposto a fare un tentativo nel corteggiarla seguendo i suoi desideri.

Se l'Inquisitore dovesse proseguire il rapporto, dovrà trovare tre regali ideali:

  • Fiori, che può ottenere dall'elfa giardiniera a Val Royeaux.
  • Candele, che può acquistare dal negozio di Pierre-Marie a Val Royeaux.
  • Un libro di poesie, recuperato da una caravana saccheggiata di proprietà di un libraio nano al Villaggio di Redcliffe.

Una volta raccolti gli oggetti, l'Inquisitore può andare a parlare con Cassandra e chiederle di incontrarlo in un boschetto nascosto vicino a Skyhold. In serata, Cassandra arriva al boschetto per trovarlo cosparso di candele e fiori. Viene sorpresa poi dall'Inquisitore, che recita una pagina dal libro di poesia, tanto per il suo diverimento e la sua gioia. Cassandra farà quindi un commento sulla scelta del poema, e inizierà a leggere un estratto del libro mentre lei e l'Inquisitore si avvicinano sempre di più. Eventualmente, la lettura culmina in un bacio appassionato, e i due fanno l'amore sotto il cielo stellato.

Più tardi, mentre Cassandra e l'Inquisitore si sdraiano sotto le stelle, ella ribadisce che il suo amante è l'Araldo di Andraste, scelto per proteggere il Thedas in tempo di bisogno. Gli rivela anche che l'Inquisitore è solo il secondo uomo con cui è mai stata in tutta la sua vita, in quanto il primo era Regalyan. Spiega che Regalyan era presente al Conclave al momento dell'esplosione, e la sua morte ha alimentato la sua voglia di sconfiggere Corypheus, in quanto non permetterà all'antico magister di portare via l'unico altro uomo che abbia mai amato. A questo punto l'Inquisitore avrà un'ultima scelta per terminare la relazione con Cassandra o impegnarsi completamente con lei. Se l'Inquisitore sceglie di impegnarsi nella relazione, lui e Cassandra condivideranno qualche altro momento romantico durante il corso del gioco, e potrà baciarla ogni volta che vuole a Skyhold.

Un'Inquisitrice può flirtare allo stesso modo con Cassandra nel corso del gioco, e riscuotere un leggero aumento di approvazione intanto che Cassandra trova lusinghieri i complimenti. Tuttavia, continuando a flirtarci porterà a una conversazione in cui Cassandra le dirà che non ricambia i suoi sentimenti, e che preferisce che rimangano solo amiche.

  • La scena flirtante iniziale, insieme ai suoi requisiti richiesti, è la stessa sia per un Inquisitore che per una Inquisitrice. E, similarmente, un'Inquisitrice può interrompere ogni possibilità di flirt.
  • Dopo una conversazione particolarmente civettuola con Cassandra a Skyhold, si può accedere alla fortezza solo dopo aver completato una determinata missione principale. Se questo non avviene, l'Inquisitore non potrà rientrare nel salone dalla porta principale. Una soluzione può essere quella di usare il "Viaggio rapido" dalla mappa; un'altro può essere quello di saltare oltre le mura sino a raggiungere il tetto, per poi saltare sul giardino in quanto a Skyhold non si riceve danno da caduta.

Intruso[]


“Immagino che tu abbia delle domande.”
Questa sezione contiene spoiler per: il DLC Intruso. Clicca per rivelare.

Se Cassandra viene nominata Divina Victoria:
Il dialogo alla fine del gioco suggerisce che Cassandra non crede che lei e l'Inquisitore potranno portare avanti la loro relazione. E tuttavia, un ulteriore dialogo dal DLC Intruso lascia intendere che la loro relazione sia in uno stato ancora più ambiguo, con svariate indicazioni per cui Cassandra e l'Inquisitore potrebbero aver proseguito la relazione a distanza (ma potenzialmente anche in segreto). Durante l'epilogo alla fne del DLC, in una diapositiva si legge che "Pur non potendo sposarsi, la Divina Victoria restò sempre in intimità con l'Inquisitore. La loro storia d'amore, così sincera e impossibile, ispirò canti che narravano di una donna che si votò al Creatore, rinunciando al suo amato...ma che si scioglieva in un sorriso quando lo vedeva ancora al suo fianco."

Se Cassandra ha stretto una relazione con l'Inquisitore:
Indipendentemente che sia stata nominata divina o meno, Cassandra verrà fregata da Varric credendo che l'Inquisitore voglia proporsi a lei, portando a un equivoco divertente dove Cassandra espone gentilmente a un ignaro Inquisitore il "serio" argomento del matrimonio. E anche se poi realizza l'inganno sentendosi arrabbiata e imbarazzata, porta anche l'opportunità all'Inquisitore di affrontare seriamente la questione del matrimonio. Se Cassandra è stata eletta divina e l'Inquisitore cercherà di affrontare il discorso, lei stabilirà con fermezza che non potranno mai sposarsi, ma interromperà la conversazione per riaffermare il suo amore e la sua dedizione a lui.

Se Cassandra non è stata eletta Divina Victoria:
Esprimerà una certa apertura all'idea del matrimonio, sostenendo che "resterà veramente sorpresa" quando l'Inquisitore farà la sua "proposta davvero romantica". Seguirà poi una sincera dichiarazione d'amore, sostenendo che non lascerà mai il fianco dell'Inquisitore e che "nemmeno il volere del Creatore" potrà tenerla lontana da lui.

Statistiche[]

Talenti iniziali[]

Carta taroc cassandra2

Carta dei tarocchi di Cassandra in una relazione

Alberi abilità Abilità iniziali
Arma e scudo Muro di scudi - Rivincita
Arma a due mani
Condottiero
Avanguardia Sfida
Templare (specializzazione)

Equipaggiamento iniziale[]

Armi Spada lunga dell'Inquisizione - Scudo dell'Inquisizione
Armatura Giubba da paladino (Cassandra)

Oggetti esclusivi[]

  • Amuleto del potere (2)

Citazioni[]

Dragon Age II[]

  • (Verso Varric) "Vi conviene iniziare a parlare, nano. Dicono sia la vostra specialità."
  • (Verso Varric) "Sciocchezze! Non è andata davvero così!"
  • "Benedetti siano i giusti, che illuminano le tenebre. La volontà del Creatore è scritta nel loro sangue."

[]

  • Varric: "Non corrisponde forse alla storia che avete udito, Cercatrice?"
  • Cassandra: "Non m'interessano le leggende. Sono qui per apprendere la verità."
  • Varric: "Cosa vi fa pensare che io conosca la verità?"
  • Cassandra: "Non mentitemi! Voi lo conoscevate prima ancora che diventasse il Campione/la Campionessa!"

Dragon Age: Inquisition[]

  • (Riguardo ai cambiamenti che farebbe per la Chiesa) "Il Circolo dei Magi ha motivo d'esistere, ma va riformato. Con il nostro aiuto, i maghi devono imparare a gestirsi da soli. Più che i carcerieri dei maghi, i templari dovrebbero essere i difensori degli innocenti. Dobbiamo essere vigili, ma al tempo stesso comprensivi con i popoli del Thedas, umani o meno. Ecco cosa cambierei io."
  • (Riguardo ai Cercatori della Verità) "Ogni Cercatore doveva essere incorruttibile, irreprensibile. Purtroppo realtà e ideali coincidono di rado."
  • "Se vogliamo diffondere il verbo del Creatore nel mondo dobbiamo aprire i nostri cuori e le nostre mani."
  • "Quando so cosa va fatto, lo faccio! Non ha senso girarci intorno come un cane che si morde la coda."
  • "Senza la Chiesa ai vecchi problemi se ne affiancherebbero di nuovi. Non avremmo imparato nulla dalla storia."
  • "A un certo punto, il potere dà alla testa. Rinneghiamo gli ideali e agiamo per pura convenienza, persuadendoci che sia necessario. Per la gente."
  • "Resteranno tra le fiamme lamentandosi di quanto bruciano."
  • "Gli orlesiani si illudono che i loro puerili battibecchi siano un "gioco". Ma sì! Consideriamo omicidi, corruzione e inganni dei piacevoli diversivi. Splendido."
  • "Il romanticismo non è esclusiva di frivole donnicciole in abiti pomposi. Per me è passione. Significa dedicare anima e corpo a un ideale."
  • "Agisco solo se profondamente convinta di ciò che faccio."

“Immagino che tu abbia delle domande.”
Questa sezione contiene spoiler per: il DLC Intruso. Clicca per rivelare.

  • (Leggendo il libro di Varric durante i titoli di coda) "Quel nano... Lui... Mi ha messa nel libro! (Ridacchia) Ci sono anch'io! Leggerò questa robaccia tutta d'un fiato."

Voci del Codice[]

Voce del Codice: Cassandra Pentaghast Voce del Codice: Cassandra Pentaghast

Voce del Codice: Cassandra e gli ultimi anni Voce del Codice: Cassandra e gli ultimi anni

Voce del Codice: Il Rito della Calma Voce del Codice: Il Rito della Calma

Curiosità[]

  • La scrittrice originale di Cassandra per Dragon Age: Inquisition era Jennifer Hepler. David Gaider è poi subentrato quando Jennifer Hepler ha lasciato Bioware. [9]
  • Durante lo sviluppo di Dragon Age II, i suoi capelli sono cambiati da neri e lunghi, a corti e bianchi, sino a quelli attuali corti e neri.
  • In Dragon Age: Redemption, Nyree sostiene di aver combattuto una volta al fianco di una templare di nome Cassandra. Cairn poi afferma che Cassandra sia a capo dell'ordine dei Cercatori. Tuttavia, Cassandra Pentaghast non è a capo dei Cercatori.[10]
  • Mary Kirby l'ha descritta come "una baguette estremamente croccante".[11].
  • Un dialogo non utilizzato in Dragon Age II suggerisce che ci fosse una missione tagliata in cui Cassandra incontrava Hawke a Kirkwall. [12]
  • Cassandra viene descritta come spavalda, impulsiva, e con problemi a gestire la rabbia, ma nonostante questo, è incredibilmente devota e farebbe qualsiasi cosa per mettere le cose in ordine.[13]
  • Cassandra legge i romanzi di Varric, e adora il libro romantico "Spade e scudi".
  • Cassandra ha sofferto da febbre da fieno quando era piccola. Suo fratello una volta le disse per scherzo che dovrebbe tirare un pugno a un albero per vendicarsi. Cassandra scoprì che la aiutava, e ancora oggi tira pugni a un albero quando si sente afflitta.[14]
  • La più grande paura di Cassandra è l'impotenza.
  • Nel gioco, Cassandra brandisce la sua spada con la mano destra, sia durante le scene che nel gameplay. Ma in una possibile scena a Skyhold dopo la missione Qui si trova l'abisso, la si vede scrivere con la mano sinistra. Questo potrebbe significa che sia ambidestra, se non addirittura mancina, considerato che potrebbe trattarsi di un limite di design del gioco, visto che tutti i PNG brandiscono l'arma con la mano destra indipendentemente.
  • Secondo Patrick Weekes, Cassandra è una riformatrice fedele.[15]
  • Nonostante abbia la specializzazione templare in Inquisition, Cassandra non ha mai fatto parte dell'ordine dei templari. Tuttavia, la descrizione della sua specializzazione fa riferimento a questo, facendo nota che le sue abilità sono come quelle dei templari.
  • Attraverso un dialogo con Sera, Cassandra fa menzione di essere stata addestrata come Cercatrice quando aveva sei anni. Tuttavia, una lettera da parte dello zio di Cassandra rivolta ai Cercatori conferma che lei aveva dodici anni quando si è unita a loro.[16] E quando l'Inquisitore le chiede come è diventata Cercatrice, Cassandra afferma che nonostante la maggior parte di loro inizia l'addestramento in giovane età, lei era più vecchia e venne fatta un'eccezione per lei solo perché di sangue nobile.
  • Cassandra è l'unica dei compagni in Inquisition a comparire in ogni riunione nella Sala di guerra a Haven. Mentre a Skyhold non comparirà più.

Riferimenti[]

  1. Aveva dodici anni quando suo fratello è stato assassinato nel 9:16.
  2. Dragon Age: The World of Thedas, vol. 1, p. 143
  3. Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, pp. 220-223
  4. Cassandra: "È da imputare alla mia famiglia. Dalle sbarre della mia prigione dorata potevo soltanto intravedere Nevarra. Per mio zio ero una bambola di porcellana da posare su una mensola e spolverare solo se necessario. Così ho potuto vedere la mia patria, la vera Nevarra, solo in età più adulta. Accorgendomi che non la conoscevo affatto."
  5. Dragon Age: The World of Thedas, vol. 1, p. 143
  6. Traduzione non ufficiale di High Seeker
  7. Si riferisce a un episodio legato all'ex visconte di Kirkwall di quegli anni, Perrin Threnhold; egli aveva bloccato il traffico marittimo imponendo dazi esorbitanti alle navi orlesiane, e la Divina, in quanto amica dell'imperatore, decise di inviare i templari a fargli cambiare idea. Nonostante fosse riluttante nel coinvolgere l'ordine in una faccenda politica, l'Alto-comandante dei templari di Kirkwall venne impiccato durante lo scontro, ma alla fine i templari arrestarono Perrin, dando a Meredith Stannard il nuovo ruolo di Alto-comandante, e di posizione influente nella politica della città.
  8. Tradotto da "Murder by Death Mages"
  9. Dorian discussion and speculation
  10. David Gaider: "Sorry, what is Dragon Age Redemption?"
  11. "An extremely crusty baguette"
  12. Elthina: "La Cercatrice Cassandra è rimasta colpita dalla vostra presenza di spirito. Molte persone sono troppo intimidite per parlarle liberamente." (contenuto tagliato)/small>
  13. "Lazygamer.net - a UK issue of PC Gamer"
  14. Da un banter con Blackwall. Cassandra: "Da piccola soffrivo di febbre da fieno. Mio fratello, scherzando, consigliava di vendicarmi sugli alberi. L'ho fatto e ho smesso di starnutire. E continuo a farlo tuttora."
  15. "Nerd Appropriate with Patrick Weekes".
  16. Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 221

Siti esterni[]

Advertisement