Dragon Age Wiki
Advertisement

"Sai, quello che mi piace del Flagello è il modo in cui unisce le persone."


Alistair è un Custode Grigio e uno dei compagni dell'Eroe del Ferelden in Dragon Age: Origins. Insegna la specializzazione del templare, ed è un potenziale interesse romantico per una Custode femmina.

Background


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Origins.
Clicca per rivelare.

Alistair nacque nel 9:10 dell'Era del Drago, probabilmente a Redcliffe o nei dintorni.[1] Alistair fu cresciuto da Arle Eamon Guerrin di Redcliffe, e venne portato a
NPC-Alistair
credere che sua madre fosse una domestica morta di parto. Da bambino Alistair lavorava come garzone di stalla. [1] La moglie dell'arle, Arlessa Isolde, sospettava tuttavia che suo marito fosse interessato al benessere del figlio di una serva perché si trattava del figlio di Eamon. Nonostante i sospetti furono infondati, Eamon acconsentì comunque che Alistair fosse portato via alla Chiesa sotto richiesta di Isolde. Nel 9:20 dell'Era del Drago, Alistair venne mandato al monastero di Bournshire.[1]

Nonostante le speculazioni dell'arlessa sulla parentela di Alistair, egli era in effetti il figlio bastardo di Re Maric e l'elfa maga Fiona. Per proteggere l'onore della sorella defunta Rowan, ex regina del Ferelden, Arle Eamon concordò con il suggerimento di Loghain Mac Tir che Alistair sarebbe dovuto crescere a Redcliffe.

Alistair fu addestrato per molti anni dalla Chiesa per diventare un templare, questo è come ha appreso la maggior parte delle sue abilità nel combattimento. Tuttavia si rivelò inadatto a una vita di devozione religiosa. Quando Duncan, comandante dei Custodi del Ferelden e amico di Re Maric e Fiona, lo trovò nel 9:29 dell'Era del Drago,[1] Alistair non aveva ancora preso i voti ed era disperatamente infelice nel monastero. Alistair gareggiò in un torneo indetto in onore del Custode Grigio, e venne battuto da templari acclamati, come Ser Eryhn, una donna che brandiva la spada e lo scudo con una grazia senza eguali, Ser Talew, leader di numerose vittorie contro i Chasind, e Ser Jalvin, uno dei combattenti più abili del Ferelden.[2] Nonostante ciò, Duncan sentì che Alistair aveva un cuore buono e leale, perciò decise di reclutarlo nei Custodi Grigi. Il suo reclutamento, però, non accadde senza una considerevole resistenza da parte della somma sacerdotessa, che alla fine dovette cedere quando Duncan invocò il Rito di Coscrizione, costringendo la Chiesa a consegnare Alistair prima di prendere i voti sacri.

Per Alistair, Duncan ha intuito che fosse infelice e che le sue capacità templari potessero servire per combattere la Prola Oscura oltre che i maghi. Alistair non ha mai amato che le persone dettassero la direzione della sua vita e Alistair fu grato a Duncan per averlo salvato dalla Chiesa, poiché era la prima volta che Alistair trovava qualcuno a cui importava di ciò che voleva. Non è chiaro quanto Duncan avesse pietà di Alistair e volesse salvarlo, e quanto pensasse che Alistair sarebbe stato utile.

Alistair si affezionò ai Custodi Grigi del Fereldan e i Custodi Grigi a loro volta si affezionarono a lui. Alistair ha visto degli spiriti affini nei Custodi Grigi, poiché una volta erano tutte persone indesiderate e accolte da nessuna parte, fino a quando la causa dei Custodi Grigi non li ha riuniti. Alistair ha visto nei Custodi Grigi una compagnia che ha favorito la sua crescita come Custode Grigio senza preoccuparsi del suo passato. Unito alla convinzione dignitosa di Duncan, Alistair crebbe fino ad abbracciare la causa dei Custodi Grigi e fiorire nel loro ordine.

Nel 9:31 dell'Era del Drago si tenne un'indagine reale per determinare la vera parentela di Alistair, ma si rivelò inconcludente.[1]

Coinvolgimento

Dragon Age: La Chiamata


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: La Chiamata.
Clicca per rivelare.

"No, quel che desidero è che lui sia umano. Voglio che viva pienamente da umano, senza aspirare al trono, senza dover competere con tuo figlio né legarsi a questo sangue reale che non ti ha portato altro che sofferenza." - Fiona

Alistair venne presentato da neonato a Re Maric da sua madre, l'elfa maga Fiona. In quanto elfa, maga, e Custode Grigio, Fiona è impossibilitata a crescere Alistair e chiede a Maric di crescerlo lontano dalla corte e ignaro della sua eredità genetica elfica. Duncan giura di vegliare su Alistair e di portare notizie della vita di Alistair a Maric.

La promessa di Maric a Fiona è esaudita, e Alistair cresce a Redcliffe da Arle Eamon, credendo di essere il bastardo figlio di Re Maric e una serva umana, così come fratellastro di Goldanna.

Dragon Age: Origins


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Origins.
Clicca per rivelare.

NPC-Alistair

Alistair all'accampamento

In quanto recluta più recende dei Custodi Grigi del Ferelden, Alistair aiuta il Custode a prepararsi per l'Unione nella fortezza di Ostagar. Accompagna il Custode nelle Selve Korcari come compito pre-Unione, incontrando l'eretica, Morrigan, insieme a sua madre Flemeth, entrambe maghe di cui Alistair non si fida.

A seguito del successo dell'Unione del Custode, ad Alistair e il Custode viene affidato il compito di accendere il fuoco di segnalazione sulla Torre di Ishal. La torre però è invasa dai prole oscura nel momento in cui la coppia raggiunge il luogo, e nonostante raggiungano con successo la cima per accendere il fuoco di segnalazione, Loghain Mac Tir, teyrnir di Gwaren e leader delle armate di Re Cailan, abbandona il re e ordina il ritiro delle truppe rimaste con lui. Nel frattempo Alistair e il Custode vengono sopraffatti dalla Prola Oscura, e sarebbero morti, se non fosse stato per il fortuito intervento di Flemeth che li salva dalla torre.

Alistair viene guarito da Flemeth e Morrigan, ed è devastato quando sente della sconfitta di Ostagar e della morte di Duncan, dando inizio alla crescita di un odio viscerale per Teyrn Loghain. A seguito del loro recupero, Alistair e il Custode decidono di ricostruire l'armata persa ad Ostagar e sconfiggere il Flagello. Nel momento in cui si avvicinano a Redcliffe, Alistair rivela la verità sulla sua parentela. Questo significa che con la caduta di Re Cailan ad Ostagar, Alistair si trova ad essere l'ultimo della stirpe Theirin, ed un pretendente al trono.

Alistair desidera tanto ricongiungersi con Goldanna, la donna che credeva fosse sua sorellastra. Con l'aiuto del Custode, eventualmente Alistair rintraccia Goldanna, scoprendo che vive come una povera lavandaia nella capitale. L'affetto familiare di Alistair per la sorellastra non viene ricambiato, con Goldanna che cova un profondo risentimento nei confronti di ciò che percepisce sia un'educazione privilegiata di Alistair, e la sua convinzione che lui abbia ucciso la loro madre.

Se il carattere di Alistair rimane immutato:
Le speranze di Alistair in un incontro gioioso con Goldanna vengono distrutte, portandolo a mettere da parte i pensieri della sua famiglia per continuare la sua missione. Tuttavia l'esperienza di Alistair con la sua sorellastra non influenza drammaticamente la sua personalità, rimanendo relativamente idealista e passivo.

Se il carattere di Alistair si indurisce:
A seguito del suo disastroso incontro con Goldanna, Alistair viene sgridato dal Custode per essere troppo passivo nelle sue interazioni con gli altri. Questo porta Alistair a diventare molto più assertivo, adottando un approccio decisamente più pragmatico nei problemi, in contrasto con la sua ex prospettiva idealista. Dopo aver finalmente raggiunto l'Incontro dei Popoli, Alistair partecipa attivamente ponendo causa contro Teyrn Loghain prima della nobiltà del Ferelden. Loghain viene finalmente sconfitto dalle forze armate ed è sul punto di essere giustiziato, ma il gesto viene fermato dall'intervento del Custode Grigio anziano Riordan, che suggerisce invece di fargli fare il rituale dell'Unione ed unirsi ai Custodi Grigi, anziché sprecare la sua vita.

Se Alistair viene giustiziato:
Il compromesso di Riordan viene acconsentito dal Custode, la Regina Anora e da Loghain stesso, mentre Alistair si rifiuta di accettarlo. Dopo essere stata dichiarata regina dall'Incontro dei Popoli, Anora ordina l'esecuzione di Alistair.

Se Alistair diventa un alcolizzato:
L'ammissione di Loghain nei ranghi dei Custodi viene acconsentita, mentre Alistair diviene furibondo a questa proposta. Emette un ultimatum, minacciando di lasciare i Custodi se Loghain non viene giustiziato. Ma nonostante la Regina Anora pretende la vita di Alistair, gli viene permesso di lasciare l'Incontro dei Popoli vivo. Abbandona i Custodi Grigi e diventa un vagabondo ubriaco, vagando da una taverna all'altra, alla fine attraversa anche il Mare del Risveglio diretto a Kirkwall.

Se Alistair sposa Anora e Loghain vive:
Alistair è furioso che sia stato permesso a Loghain di unirsi ai Custodi, spingendolo a lasciare le loro fila. Tuttavia soddisfa il suo diritto di nascita e accetta la corona, sposando la Regina Anora e governando insieme a lei.

Alistair lascia quindi i Custodi Grigi e il gruppo dei Custodi. Anora nomina il Custode comandante delle forze coalizzate del Fereldan e alla fine raduna le forze del Fereldan durante la battaglia di Denerim. Secondo Arle Eamon, sebbene Alistair non faccia più parte del gruppo del Custode, ha contattato in modo indipendente gli alleati del Custode per prepararsi alla battaglia finale. Nonostante la preoccupazione di Eamon per la sicurezza di Alistair, Alistair insiste per combattere nella battaglia di Denerim come parte dell'esercito del Fereldan.

Dopo la sconfitta di Urthemiel, Alistair viene incoronato dalla Somma Sacerdotessa Elemena.

Se Loghain muore sferrando il colpo mortale a Urthemiel, alla cerimonia post-incoronazione Alistair afferma di non essere più arrabbiato. Alistair ammette che la morte di Loghain a causa dell'Arcidemone porta una certa giustizia e poiché tutto ha funzionato, è soddisfatto del risultato. Alistair è ancora sorpreso dalla sua nuova vita da re e poiché Anora ha grandi progetti per il Custode, si aspetta che si vedano spesso.

In alternativa, se sia Loghain che il Custode sopravvivono all'uccisione dell'Arcidemone partecipando al Rituale di Morrigan, Alistair menzionerà che i Custodi Grigi sembrano curiosi di sapere come il Custode sia sopravvissuto uccidendo l'Arcidemone. È grato al Custode, ma non pensa che abbiano molto da dirsi.

Se Alistair sposa Anora e Loghain muore:
Il desiderio di Alistair viene esaudito in quanto Loghain viene giustiziato nell'Incontro dei Popoli. Alistair e Anora hanno accettato con riluttanza di sposarsi, perciò vengono dichiarati co-monarchi del Ferelden dall'Incontro dei Popoli. Alistair affronta il Flagello con il Custode, che nomina comandante delle forze coalizzate del Fereldan. Anora resta a Denerim per governare al posto di Alistair. Alistair alla fine raduna le forze del Fereldan durante la battaglia di Denerim.

Se Alistair sposa la Custode (Cousland):
Loghain viene decapitato per i suoi crimini, tuttavia rimane irrisolto il problema del trono vacante del Ferelden. Il Custode assume il ruolo di ago della bilancia, incoronando Alistair re e annunciando inaspettatamente che la Custode Cousland governerà al suo fianco come sua moglie e regina. Alistair è sorpreso da questa conclusione, ma non si oppone.

Se Alistair diventa re da solo:
A seguito dell'esecuzione di Teyrn Loghain, il Custode risolve il problema del trono vacante del Ferelden dichiarando Alistair re, il cui sangue Theirin ne permette la rivendicazione più forte. Sotto suggerimento di Arle Eamon, Alistair imprigiona Anora dopo che si rifiuta di giurare fedeltà a lui. Il suo primo atto come re è quello di nominare il Custode a capo della Coalizione Fereldiana, tuttavia Alistair continuerà a servire i Custodi Grigi finché il quinto Flagello non sarà sconfitto. Alistair nomina anche Arle Eamon come suo reggente mentre combatte il Flagello.

Se Alistair rimane un Custode Grigio:
Loghain viene giustiziato durante l'Incontro dei Popoli, tuttavia la corona passa sopra Alistair in quanto Anora viene dichiarata regina. Alistair è felice di rimanere un Custode e non essere gravato dai doveri reali. Alistair partecipa per sollievo di Redcliffe, che era stata attaccata da una schiera di prole oscura. Più tardi farà preparazioni con il Custode, Arle Eamon, Bann Teagan e altri per marciare su Denerim e debellare finalmente il Flagello.

Se Alistair compie l'ultimo sacrificio:
Sulla cima del Forte Drakon, Alistair si tuffa su Urthemiel immergendo la sua lama nelle sue carni, dando così la sua vita per terminare il Flagello. Viene ricordato come un eroe per il popolo del Ferelden.

Se Alistair diventa re del Ferelden da solo, si offrirà comunque di compiere l'ultimo sacrificio chiamandolo "Il suo primo e ultimo atto da re". Se Re Alistair muore, Anora diverrà la nuova regina e nel suo discorso menzionerà che la stirpe Theirin è morta con Alistair.

Se Alistair compie il Rituale Oscuro:
A seguito della rivelazione che per uccidere l'Arcidemone è necessario il sacrificio di un Custode, Morrigan offre un'alternativa: partecipando a un misterioso rituale, un Custode può divenire padre di un figlio con Morrigan, così da poter uccidere l'Arcidemone senza dover compiere l'ultimo sacrificio. Alistair viene persuaso a partecipare in questo rituale, nonostante l'ostilità tra lui e Morrigan. Questo rituale salva la vita sia a lui che al Custode, e sconfiggono l'Arcidemone venendo nominati eroi.

Se Alistair è re, sopravvive al quinto Flagello e Loghain è stato eseguito:
Con la sconfitta di Urthemiel, Alistair viene incoronato dalla Somma Sacerdotessa Elemena. Proclama il Custode l'Eroe del Ferelden e spoglia la famiglia Howe di Amaranthine, concedendola ai Custodi Grigi.

Dragon Age: Awakening


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Origins - Awakening.
Clicca per rivelare.

Se Alistair è re:
Alistair arriva alla Fortezza della Veglia con un reggimento di truppe e il templare Rylock, giunti per ispezionare il nuovo stabilito Custode alla roccaforte ad Amaranthine. Augura buona fortuna al comandante dei Custodi, incaricandolo della ricostruzione e del restauro della Fortezza della Veglia, e dell'amministrazione di Amaranthine. Approva anche la coscrizione del mago eretico, Anders, nei ranghi dei Custodi, nonostante le proteste di Rylock.

Se Alistair rimane un Custode Grigio:
Mentre al Custode viene affidato il ruolo di nuovo comandante dei Custodi del Ferelden, ad Alistair vengono assegnati i gruppi dei custodi responsabili della Caccia del Disgelo nel Ferelden (evento che accade dopo un Flagello, in cui la Prola Oscura torna verso le Vie Profonde mentre la restante viene cacciata dalle terre infette).[3]

Dragon Age: Il Cavaliere Errante


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Il Cavaliere Errante.
Clicca per rivelare.

Nell'Era del Drago 9:36-37, l'Arle Gell Lendon brucia il vhenadahl dell'enclave di Edgehall per rispondere alla petizione di riparare le mura dell'enclave, che sono cadute in rovina dopo il quinto Flagello. A peggiorare la situazione, quando un clan dalish offrì un nuovo alberello per sostituire il vhenadahl, ordinò ai suoi uomini di confiscarlo. Quando i dalish unirono le forze con gli elfi della città per attaccare gli uomini dell'arle, molti degli elfi furono uccisi. Durante tutto questo, un cavaliere errante di nome Ser Aaron si trovava a Edgehall e intervenne durante il combattimento. Riuscì a far sì che l'arle permettesse agli elfi di piantare il nuovo alberello minacciando di coinvolgere il re Alistair. Alla fine, per decreto della corona, ad Arle Gell fu proibito di toccare il vhenadahl appena piantato.[4]

Cronache della Prole Oscura


Questa sezione contiene spoiler per:
il DLC Cronache della Prole Oscura.
Clicca per rivelare.

Alistair raccoglie da solo alleati indipendentemente, ed avvia una relazione romantica con Leliana. Era stato dichiarato re all'Incontro dei Popoli e combatte l'Arcidemone al fianco di Morrigan, Leliana, e un Mabari. Viene abbattuto da un'Avanguardia Hurlock e di conseguenza il Flagello consuma il Ferelden.

Dragon Age II


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age II.
Clicca per rivelare.

2 Fortunes of Alistair
AlistairGreyWardenDA2

I tre destini di Alistair: Re, Ubriacone o Custode Grigio.

Se Alistair è re:
A causa dell'immensa quantità di profughi del Ferelden che si sono stabiliti a Kirkwall, Re Alistair visita la città, accompagnato da Bann Teagan. Egli invita Hawke, il Campione di Kirkwall, ad un'udienza nella Fortezza del visconte, ma si trova nel mezzo di una disputa con la Comandante dei Templari Meredith Stannard riguardo alle libertà offerte ai maghi. Dopo che la comandante lascia il luogo, Re Alistair discute i pensieri del Campione di tornare nel Ferelden, e menziona anche che molti nobili orlesiani sperano di approfittare dello stato indebolito del Ferelden sulla scia del Flagello per riconquistare il territorio perduto.

Se Alistair è un Custode Grigio:
Alistair è in una missione per i Custodi Grigi che lo porta a Kirkwall nel momento in cui accade la seconda invasione dei qunari a Kirkwall. Egli incontra Hawke durante gli scontri con i qunari, e le dona Il Sacro Cuore. Intenzionato a non coinvolgere i Custodi Grigi nel conflitto tra Kirkwall e i qunari, lascia la città subito dopo.

Se Alistair è un ubriacone:
Dopo aver abbandonato i Custodi Grigi, Alistair si presenta come un pietoso ubriaco nell'Impiccato, lamentandosi del suo diritto di nascita perduto. Dopo essere rimasto a Kirkwall per un paio d'anni, Bann Teagan arriva a recuperarlo portandolo indietro nel Ferelden.

Dragon Age: Il Sangue dei Draghi


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Il Sangue dei Draghi.
Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Il bosco silente

Alistair arriva nella Città di Antiva, dove entra nel quartier generale dei Corvi di Antiva insieme alla piratessa Isabela e Varric Tethras. Cadono in un'imboscata tesa dal Principe Claudio Valisti, anche se Claudio realizza chi è Alistair. La coppia si scambia una conversazione in silenzio, dove ad Alistair viene chiesto se "sia convinto". Parlano anche brevemente di una fuga da Velabanchel, una prigione gestita dai Corvi di Antiva, prima di separarsi per la propria strada.

Più tardi si fa strada a Velabanchel dove incontra un prigioniero raggrinzito all'interno di una cella, che questo, quando Alistair gli sussurra "Re Maric?", gli dice che è arrivato "troppo tardi".

Alistair fugge da Velabanchel con i suoi compagni e il prigioniero che hanno trovato. L'anziano gli rivela che Yavana, una Strega delle Selve, salvò Maric. Alistair allora procede per le Paludi Tellari dove viene attaccato da un alto drago. A quel punto appare Yavana e calma la bestia.

Alistair discute di suo padre con Claudio nell'accampamento dei Corvi. A quel punto Claudio si prepara a rivelare ad Alistair chi è il suo protettore - colui che ha ordinato il rapimento di Alistair - tuttavia Isabela e Varric attaccano il campo prima che possa proseguire. Mentre Isabela si prepara ad uccidere Claudio, Alistair le ordina di fermarsi, ma lei procede comunque. Spiega poi che Claudio aveva informazioni su Maric, e che ora sono perse per sempre.

Tuttavia Yavana sostiene che lo spirito di Claudio indugia ancora nell'Oblio, quindi lancia un incantesimo che riporta il suo spirito indietro nel proprio corpo. Lo spirito di Claudio fa in tempo a menzionare che il suo padrone è Aurelian Titus, prima che Yavana distrugga il corpo senza vita di Claudio. A quel punto invita Alistair a seguirla nel Bosco Silente. Alistair la segue fino a una grande tana di draghi. Yavana quindi gli rivela che la sua missione era quella di preservare l'esistenza dei draghi da coloro che non avrebbero potuto comprenderli e li uccidevano soltanto. Nonostante i suoi sforzi, non fu mai in grado di risvegliare un grande drago.

Alistair pugnala Yavana

Alistair mentre trafigge Yavana

Tuttavia il padre di Alistair, Re Maric, fu in grado grazie al sangue di Calenhad il Grande che scorreva nelle sue vene; ma prima che potesse risvegliarli tutti e adempiere al suo giuramento, Aurelian Titus lo portò via da lei. Yavana chiede ad Alistair di aiutarla a mantenere il giuramento del padre, e in cambio lo avrebbe aiutato a ritrovarlo. Tuttavia, Alistair rifiuta mentre guida la sua spada attraverso lo stomaco di Yavana. Alistair si risente per la manipolazione delle Streghe delle Selve e le incolpa per la scomparsa di Re Maric, credendo che se Maric non avesse mai mantenuto il suo giuramento, allora molte delle tragedie che hanno colpito la sua famiglia, il Ferelden e la sua gente potrebbero non essere mai accadute. L'Alto Drago si avvicina al cadavere di Yavana ma non attacca Alistair per averla uccisa. Più tardi Alistair ritorna in superficie per informare Isabela e Varric dell'accaduto. Alistair sostiene che troverà questo Aurelian Titus, lo ucciderà, troverà suo padre e poi ritornerà nel Ferelden ed essere re.

Coloro che parlano

Alistair prosegue la sua missione andando a Qarinus per trovare il padrone di Claudio, il magister Aurelian Titus. Così partecipano ad un ballo in cui è prevista anche la presenza del magister. Qui incontrano anche un amico di Varric, così come la magister Maevaris Tilani e Lord Devon.

Quando Titus finalmente arriva al ballo, Alistair gli chiede se lo riconosce, al che Titus risponde di no. Quando Alistair gli rivela la sua identità, esige sapere dove si trovi suo padre. Titus a quel punto cerca di usare la magia del sangue per controllarlo, ma Alistair usa le sue abilità da templare per resistergli. Non appena Titus realizza che Alistair è un templare, ordina ai suoi scagnozzi di catturarlo, mentre lui fugge.

Quando la rissa finalmente finisce, Isabela cattura uno degli uomini di Titus vivo, che riporta alla sua nave. Varric lo interroga e lo inganna per fargli rivelare la posizione della fortezza del magister, che si trova nel Seheron. Tuttavia, prima che possano raggiungere Seheron, due corazzate qunari attaccano la nave pirata di Isabela, e dopo un breve scontro Alistair e i suoi compagni, insieme alla ciurma di Isabela, vengono catturati dai qunari e tenuti prigionieri in un accampamento qunari chiamato Akhaaz.

Dopo tre settimane, una guardia qunari entra nella stanza chiusa di Alistair e Varric e comunica che l'Arishok li sta aspettando, ordinando loro di seguirlo. Alistair realizza velocemente che l'Arishok è in effetti Sten, che chiama Alistair "kadan", mostrandogli un rispetto senza precedenti, inaspettato viste le loro conversazioni passate. Sten lo informa che Titus lo cerca a causa del suo sangue, e gli suggerisce che è stupido seguirlo nella sua tana, motivo per cui verrà tenuto prigioniero finché Sten non si sarà occupato di quella minaccia. Quando Alistair richiede più risposte da Sten, quest'ultimo gli risponde in modo aggressivo, intimandogli di non cercarlo di nuovo.

Stenlap

Sten nel duello con Alistair

Nel frattempo, Isabela riesce a fuggire mentre i qunari stavano cercando di convertirla al Qun. Raggiunge la cella di Alistair e Varric, li libera e li incita ad andare via dalla prigione intanto che lei va a liberare anche la sua ciurma. Alistair e Varric combattono aprendosi una via d'uscita dalla prigione, ma alla fine l'Arishok li stava aspettando. Alistair cerca di impedire la lotta imminente, ma Sten attacca subito. Visto che Varric è impossibilitato ad assisterlo senza la sua Bianca, la lotta diventa un duello.

Alla fine Alistair riesce a sconfiggere Sten, ma si rifiuta di dare il colpo di grazia, invitando nuovamente Sten ad aiutarlo contro il loro nemico comune: Titus. Sten acconsente, perciò Isabela si riprende la sua ciurma e la nave. Insieme ad Alistair, Varric e Sten, salpano di nuovo verso la tana di Titus accompagnati da due corazzate qunari, stavolta tutti insieme. Nella scena finale, Sten rivela ad Alistair che Titus lo cerca in quanto il sangue dei draghi scorre nelle sue vene. Isabela perciò ribadisce la sua determinazione a completare la missione di Alistair.

Finché non ci addormenteremo

Le corazzate qunari attaccano la fortezza di Aurelian Titus, con Isabela e Alistair che assaliscono direttamente la roccaforte insieme ai qunari, mentre Varric si infiltra nell'edificio. Prima di questo, l'Arishok racconta ad Alistair e Isabela la versione qunari del mito del Re Calenhad Theirin, e di come fece un accordo con una misteriosa strega per bere il sangue di drago, diventare un Distruttore, e creare il Ferelden.

Ma il tentativo di Varric di liberare Re Maric dal Magrallen una volta trovato fa sì che tutti vengano trascinati nell'Oblio. Varric, Isabela e Maevaris riescono a riunirsi, e rintracciano Alistair e Re Maric in una fantasia dove Alistair era il figlio riconosciuto di Maric, e Cailan era ancora vivo ed era l'apparente erede al trono del Ferelden. Varric ricorda ad Alistair della sua missione di uccidere Titus, trovare Maric, e diventare un vero re per convincerlo e non vivere una bugia. Varric quindi chiede supporto a Re Maric, il che concorda con Varric che Alistair deve affrontare la realtà della situazione e voltare le spalle a questa fantasia. Alistair quindi li ascolta, abbandonando la fantasia, e viene informato della loro situazione: Titus era stato trascinato nell'Oblio insieme a loro e sta dando loro la caccia con dei demoni. A quel punto Alistair e il suo gruppo rintracciano Titus nel suo sogno, e gli tendono un'imboscata. Eventualmente Titus viene ucciso da Re Maric nella battaglia successiva, e i suoi complotti per prendere il controllo del Thedas per Tevinter vengono sventati.

Nonostante la loro vittoria, Maric sceglie di rimanere nell'Oblio, commentando che tutti quelli a lui cari sono apparentemente morti ora. Alistair tuttavia persuade Maric nel ritornare con loro. Ma al loro ritorno nei corpi fisici, il gruppo trova Maric ancora collegato al Magrallen nel laboratorio Ath Velanis. Sfortunatamente, la salute di Re Maric è deteriorata e si specula che il Magrallen sia l'unica cosa che lo mantenga in vita. Realizzando che non c'è altro modo per porre fine alle sofferenze del padre, Alistair distrugge il Magrallen, mettendo fine alla vita di Maric. Con la loro avventura conclusa, Alistair ritorna nel Ferelden per essere un buon re che si addice a questo nome.

Dragon Age: Inquisition


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Carta taroc alistair

Carta dei tarocchi di Alistair

Se Alistair è re e governa da solo (o al fianco di Anora, o al fianco del Custode) e l'Inquisizione recluta i maghi ribelli:
Alistair permette ai maghi ribelli di prendere rifugio al Castello di Redcliffe. Tuttavia dopo che i maghi ribelli vengono presi aggressivamente dal magister del Tevinter Gereon Alexius, Alexius inizia a ordinare ai maghi di allontanare la gente di Redcliffe. Avendo abbastanza dell'abuso dei maghi, Alistair (con la presenza della Regina Anora, se governano insieme) arriva a Redcliffe con un contingente di soldati subito dopo che l'Inquisizione caccia Alexius, per informarli che i maghi ribelli hanno superato la loro accoglienza e raccomanda loro di prendere qualsiasi accordo che offre l'Inquisitore, in quanto non ha intenzione di proporre un'offerta migliore.

Più tardi Alistair richiederà all'Inquisitione una mano a sventare un piano dei venatori contro la sua (e quella di Anora se regna con lui) vita. Alistair chiede anche all'Inquisizione di servire come mediatori in un colloquio di pace con il sovrano di Orlais, seguendo la risoluzione della Guerra dei Leoni.

Se Alistair è rimasto un Custode Grigio:
Grey Warden Alistair-DAI

Alistair come Custode Grigio in Dragon Age: Inquisition

Hawke contatta Alistair per aiutarlo a investigare il lyrium rosso. Tuttavia Alistair è preoccupato della corruzione nei ranghi dei Custodi Grigi, e si nasconde. Hawke e l'Inquisitore incontrano Alistair nella caverna di un contrabbandiere a Crestwood per vedere cosa ha svelato la sua investigazione.

Alistair spiega che stava indagando se Corypheus fosse sopravvissuto alle ferite mortali così come può farlo un Arcidemone. Eppure, nel bel mezzo dell'investigazione, tutti i Custodi Grigi di Orlais hanno iniziato a sentire la Chiamata, che Alistair crede sia stata provocata da Corypheus. Credendo che la loro fine fosse vicina, la Comandante dei Custodi Clarel pianifica di usare il rituale della magia del sangue che presumibilmente porrà fine a tutti i Flagelli prima che i Custodi periscano. Alistair viene etichettato come traditore per aver protestato il piano di Clarel, e decide di nascondersi. Alistair, Hawke e l'Inquisitore esplorano l'antica torre cerimoniale del Tevinter nell'Accesso Occidentale per investigare su una congregazione dei Custodi Grigi.

Alla torre, il gruppo assiste ai Custodi Grigi maghi che sacrificano i propri compagni Custodi per evocare demoni. Essi sono guidati da Lord Livius Erimond, un venatori magister che ha convinto Clarel a usare le tecniche della magia del sangue per crescere un esercito di demoni e invadere le Vie Profonde, così da uccidere tutti gli Antichi Dei prima del loro risveglio. L'effetto collaterale degli insegnamenti di Erimond, tuttavia, porta i maghi dei Custodi Grigi a rendersi schiavi di Corypheus, che li userà per conquistare il Thedas. Erimond fugge dalla Fortezza di Adamant mentre l'Inquisitore e il suo gruppo si confronta con i Custodi schiavizzati della torre.

Hawke e Alistair si uniscono all'Inquisizione fintanto che pongono assedio alla Fortezza di Adamant. Essi si confrontano con Erimond e Clarel riguardo alla verità del rituale del legame demoniaco e tentano di convincere i Custodi a lottare Erimond. Quando Erimond evoca il drago di Corypheus per affrontare l'Inquisizione, Clarel cambia idea e tradisce Erimond. Il drago a quel punto attacca, e ne segue una battaglia massiccia. Dopo di ciò, l'Inquisizione insegue Clarel. Clarel infligge la sua ira verso Erimond, ma viene uccisa dal drago evocato. In un ultimo atto, Clarel lancia un incantesimo che soggioga il drago fino a farlo cadere, ma il suo schianto fa sbriciolare il terreno sotto di loro, causando la caduta del gruppo dai bastioni. L'Inquisitore è così costretto a usare il proprio marchio per aprire uno squarcio e trasportare il gruppo nell'Oblio.

L'Inquisitore trova una sorta di spirito che impersona la Divina Justinia V, che avverte l'Inquisitore di essere nel regno del demone Incubo e che l'Inquisitore deve recuperare le memorie che gli sono state prese. Mentre l'Inquisitore recupera queste memorie, ricorda come la Divina mortale era legata ai Custodi Grigi ed è stata sacrificata per generare energia ad una sfera - una sfera che l'Inquisitore ha raccolto e gli ha dato il marchio, e come lo spirito nella forma della Divina, è stata colei che ha guidato l'Inquisitore fuori dall'Oblio dopo la creazione del Varco. Una volta che Hawke realizza che i Custodi Grigi hanno avuto un ruolo nel sacrificio della Divina per ulteriori schemi di Corypheus, Hawke diventa furibondo e accusa i Custodi Grigi di essere fuori controllo, con l'avvertimento che devono essere controllati. Alistair è sulla difensiva riguardo le accuse, e sostiene che i Custodi molto probabilmente avevano la mente controllata da Corypheus, e che Hawke stesso ha causato molto caos provocando la rivolta dei maghi.

Lo spirito guida il gruppo dell'Inquisitore a uno squarcio ma l'Incubo previene la loro fuga. Lo spirito si sacrifica per indebolire il demone, e la squadra dell'Inquisitore sconfigge l'Aspetto dell'Incubo che blocca la loro fuga. Il gruppo raggiunge lo squarcio, ma Hawke o Alistair devono rimanere indietro a distrarre l'Incubo per permettere al resto del gruppo di scappare. Hawke può sacrificarsi per espiare la sua colpa nell'aver liberato Corypheus, o Alistair può sacrificarsi per espiare le sue colpe dal male causato dai Custodi Grigi.

Se Alistair sopravvive prenderà il comando dei Custodi Grigi sopravvissuti. Dopo aver rimandato il giudizio su cosa dovrebbero fare i Custodi Grigi accanto all'Inquisitore, viaggerà a Weisshaupt per informare i Custodi Grigi dell'accaduto.

Approvazione

Il Custode può aumentare l'indice di approvazione di Alistair attraverso dei doni (presenti più sotto), dialoghi, e scelte di trama. Alistair risponde positivamente quando gli si chiede di parlare di sé. In genere, Alistair cercherà di deviare la domanda con una battuta, che si può superare scherzando a nostra volta (spesso portando a una conversazione umoristica) o riconoscendo il suo bluff. Nessuno dei due approcci influenzerà comunque la sua approvazione. Alistair è, in un certo senso, timido e parla spesso di Duncan e dei Custodi Grigi. In molti modi, Alistair vede Duncan come il suo padre surrogato. Affermare sempre le sue risposte emotive porterà il suo indice di approvazione a crescere.

Durante la conversazione sulla propria esperienza dopo l'Unione, Alistair approva risposte che riflettono la sua. Ammettendo di avere incubi, appetito crescente, ecc, farà crescere leggermente la sua approvazione. Quando l'Eroe parla ad Alistair riguardo a questioni personali e private (come il sesso), Alistair ammira risposte che suggeriscono forza ed esperienza. Ma non va deriso per la sua morbidezza e relativa inesperienza, poiché questi annulleranno qualsiasi approvazione positiva che l'eroe riceve insistendo sulla sua prodezza.

Relazione


“Ora abbiamo un cane e Alistair è ancora il più stupido del gruppo.” — Morrigan
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Origins. Clicca per rivelare.

Alistair è romanticamente interessato alle donne, e non tratta le relazioni con superficialità. Ci sono vari modi per iniziare una relazione con lui durante i suoi dialoghi. Complimentandolo; dicendogli che ci piace, essenzialmente tutto tranne che schernarlo apertamente vi porterà nelle sue grazie. Se gli viene proposto prima di un'indice di approvazione appropriato, potrebbe rifiutare a causa della sua inesperienza, dicendo che non è stato educato per prendere questo genere di cose con leggerezza; continue proposte dopo questo punto porteranno alla disapprovazione da parte sua. Se invece l'approvazione viene costantemente aumentata, eventualmente si unirà nella vostra tenda. Gli piace sentirsi desiderato e necessario, arrivando a rispondere a un po' di autorità. Tuttavia, non gli piace essere deriso riguardo all'intimità.

Dopo aver completato la sua missione personale, se l'indice di approvazione è alto abbastanza sarà Alistair a prendere il comando, e vi inviterà a dormire con lui (se non l'avete ancora invitato alla vostra tenda fino a quel punto. La conversazione verrà avviata la prossima volta che vi recherete all'Accampamento.

Quando Alistair diventa interessato ad una Custode femmina, le offrirà come regalo una rosa. Potete scegliere di accettarla o meno. Se avete l'indice di approvazione alto con Alistair e con Zevran o Leliana (al livello di Adorazione o Amore, quindi deve essere stata avviata una relazione anche con loro due), la prossima volta che parlerete con Alistair vi costringerà a scegliere tra uno di loro.

Se Alistair diventa re e la Custode è tutto tranne che un'umana nobile, o è un'umana nobile ma non sposerà Alistair, per poter proseguire la relazione con lui il carattere di Alistair deve essersi indurito. Nel caso in cui sia rimasto immutato, la relazione finirà. Anche se il suo carattere è stato indurito la relazione può comunque finire se non vengono selezionate le risposte corrette quando lui parla con la Custode dopo l'Incontro dei Popoli. Fate attenzione a scegliere il dialogo "Nessuno può costringere il re a fare ciò che non vuole." per convincere Alistair a continuare la relazione.

Nota: Una nobile umana deve superare una prova di Persuasione per sposare Alistair nel dialogo in cui decide chi salirà al trono tra lui e Anora, tuttavia non è necessario essere effettivamente in una relazione con lui per sposarlo, né avere un indice di approvazione alto. Con un Alistair dal carattere indurito, questa opzione è disponibile solo se non si è accettata la proposta di Riordan di rendere Loghain un Custode Grigio; se invece si accetta la proposta, allora Alistair dal carattere indurito salirà direttamente al trono e giustizierà Loghain, evitando l'intero dialogo dove la Custode può scegliere tra Alistair e Anora con l'opzione di poter governare al suo fianco.

Se la Custode ha già dormito con Alistair e l'ha reso dal carattere duro durante la sua missione personale, e la sua approvazione è alta abbastanza, può avere una threesome con lui e Isabela nella sua nave.

Il Codice di Leliana nel DLC Le Cronache della Prole Oscura afferma che lei sembri essere l'amante di Alistair. Tuttavia questo non riguarda direttamente Origins; anche se una possibile Custode non entra in una relazione né con Alistair né con Leliana, i due non sembrano creare alcun legame.

Se l'indice di approvazione di Alistair raggiunge un punteggio abbastanza alto, Wynne avvierà una conversazione su questo argomento, sostenendo che disapprova la relazione e che non desidera che Alistair venga ferito. Tuttavia, se il suo indice di approvazione raggiunge lo stadio di Adorazione/Amore, la Custode può parlarle una seconda volta dello stesso argomento, e Wynne si scuserà per i commenti precedenti.

Dopo che l'indice di approvazione di Alistair raggiunge Adorazione/Amore, se la Custode parla con Leliana, le chiederà della 'prestazione' di Alistair. Se questa conversazione ha luogo al di fuori dell'Accampamento e Alistair è presente, lui interromperà il dialogo, chiedendo a Leliana perché sta ridacchiando. La Custode può rispondere:
- "Voi... e le vostre prestazioni." Alistair sarà inizialmente confuso, al che Leliana dirà che la Custode sta discutendo di come lui 'la tratta a letto'. Alistair finalmente intuisce, e dirà "Di come... Oh, per il Creatore.. cosa c'è che non va in voi donne?"
- "Ehm... della Prole Oscura." Scettico, Alistair risponderà "Certo... Si, state ridacchiando per via della Prole Oscura. È così divertente, questa Prole Oscura!"
- "Niente, sono solo chiacchiere da donne." Alistair deciderà di non approfondire ulteriormente.

Icona bug Bug! Una volta che è romanticamente coinvolto, l'ultimo dialogo con Alistair, dove dichiara alla Custode "Sei la prima donna con cui ho trascorso la notte, e se andrà come voglio io sarai l'ultima", è buggato e potrebbe non comparire affatto, o non dopo la prima volta che il giocatore avvia una relazione con Alistair. Nelle partite seguenti, dove Alistair viene coinvolto in una relazione, questo dialogo non verrà avviato. Questo problema è stato notato nelle piattaforme PS3 e PC.

Doni

Nonostante sia stato cresciuto dalla Chiesa per diventare un templare, Alistair prova un profondo interesse per l'arcano e l'occulto, evidenziato dai suoi doni preferiti di statue e pietre runiche. I suoi oggetti di trama, invece, sono l'amuleto riparato di sua madre, ritrovato nella scrivania dell'arle di Redcliffe nel Castello di Redcliffe, e lo Scudo di Duncan, recuperabile all'interno del Magazzino nel Distretto del Mercato.

Nome Note Descrizione
Amuleto della madre di Alistair Luogo: Castello di Redcliffe
Oggetto di trama
L'emblema della Fiamma di Andraste è venato da crepe. Qualcuno molto paziente l'ha incollato insieme.
Pietra runica nera Luogo: Thaig Aeducan Una piatta pietra nera con una runa argentata incisa in essa.
Scudo di Duncan Luogo: Deposito dei Custodi Grigi
Oggetto di trama
Diventa: Scudo di Duncan (equipaggiabile)
L'insegna dei Custodi Grigi è blasonata su questo scudo, che un tempo apparteneva a Duncan e fu ritrovato nel suo deposito a Denerim.
Calice dell'Unione Luogo: Ostagar
Requisito: DLC Ritorno a OStagar
Il sangue di prole oscura incrosta ancora questo calice d'argento. Con un brivido, ricordi il giorno in cui lo portasti alle labbra, accettando tutti i misteri che conteneva.
Statuetta di demone in onice Luogo: A est della foresta di Brecilian Una piccola statua raffigurante un demone, ricavata dall'onice
Piccola statuetta intagliata Luogo: Lothering Una piccola raffigurazione di una donna con una tunica
Statuetta di drago in pietra Luogo: Castello di Redcliffe Una roccia intagliata a forma di drago.
Statuetta di guerriero in pietra Luogo: Caverne del Tempio in Rovina Una roccia intagliata a forma di guerriero umanoide.
Pietra runica bianca Luogo: Torre del Circolo Una piccola, piatta pietra bianca con una runa dorata incisa in essa.

___________

A volte, se viene aggiunto Alistair al party, potrebbe rispondere come se avesse appena ricevuto un dono che gli ha migliorato l'approvazione per ricevere +1 punti.

Statistiche iniziali

Screens-preview-3

Alistair in battaglia

Attributi

Ponderazioni degli attributi relativi all'avanzamento automatico di livello:

Forza Destrezza Volontà Magia Astuzia Constituzione
1.5 0.8 0.4 0 0 0.9

Specializzazione

Templare

Abilità

Addestramento esperto

Talenti

Templare Colpo virtuoso
Guerriero Possanza
Arma e scudo Attacco con scudo   Colpo di scudo   Guardia con scudo   Protezione con scudo

Equipaggiamento

Armi Spada lunga del Custode
Armatura Set Armatura steccata   Scudo dei templari
Accessori Strana pietra runica

Oggetti ristretti ad Alistair

Strana pietra runica

Abilità di Trama

Mentre diventi amico di Alistair e guadagni la sua approvazione, lui otterrà le seguenti abilità aggiuntive:

Nome Beneficio Requisito
Ispirato: Costituzione minore +1 alla costituzione 25% approvazione
Ispirato: Costituzione moderata +2 alla costituzione 50% approvazione
Ispirato: Costituzione maggiore +4 alla costituzione 75% approvazione
Ispirato: Costituzione massiccia +6 alla costituzione 90% approvazione

Nota: Questi bonus non sono cumulativi, questo significa che il bonus totale è +6 e non +13.

Note

  • Contrariamente al dialogo in Dragon Age: Origins, Alistair ha fatto uso di lyrium quando era ancora una recluta templare. Anche se ha poi smesso di prenderlo, è ancora in grado di fare uso delle sue abilità da templare per molto tempo dopo.[5] Non soffre dai postumo della rinuncia al lyrium. Alistair riprende ad allenarsi nelle sue abilità da templare dopo gli eventi di Dragon Age: The Silent Grove.[6] Ma non è noto se questo significhi che è tornato a fare uso del lyrium o meno.
  • In Dragon Age: Inquisition, se Alistair appare come Custode Grigio, durante la missione Qui giace l'Abisso menzionerà di aver visto suo padre nell'Oblio. Questo canonizza per tutti gli eventi di Dragon Age: Until We Sleep, per tutte le iterazioni di Alistair, che sia re o meno.

Dragon Age: Origins

Alistair concept

Concept Art di Alistair

Dialoghi romantici

(Offrendo una rosa a una Custode femmina)

  • Alistair: "Ecco, guardate qui. Sapete cos'è questo?"
  • Custode: "La vostra nuova arma preferita?"
  • Alistair: "Si, esatto. Guardate come sconfiggo i nostri nemici con l'immenso potere delle composizioni floreali! Assaggia le mie spine, Prole Oscura! Ti sconfiggerò con il mio profumo di rosa!"

(Dopo aver trascorso la notte insieme la prima volta)

  • Alistair: "Vi rendete conto che il resto del nostro piccolo gruppo qui parlerà, vero? Lo fanno sempre."
  • Custode: "Al primo commento arguto li darò in pasto alla Prole Oscura."
  • Alistair: "Davvero? Ecco perché vi amo."

Curiosità

  • Nella scrittura di Alistair, David Gaider venne ispirato da Xander di Buffy l'Ammazzavampiri e Malcolm Reynolds di Firefly.[7] Gaider voleva anche che fosse Nathan Fillion, che interpretava Mal, a essere il doppiatore di Alistair, ma fu deciso di scegliere un attore britannico al suo posto.[8]
  • Originariamente Alistair doveva essere un "Custode Grigio veterano dai capelli grigi". Ma non funzionava bene per essere un personaggio che doveva unirsi presto al giocatore, perciò venne riscritto.[9]
  • Alistair ricevette il suo nome a causa di David Gaider: mentre scriveva il personaggio stava guardando diversi spettacoli televisivi con l'attore di Alistair Appleton.[10]
  • Il cognome di Alistair dopo essere divenuto re è Theirin.[11]
  • In base ai dialoghi tra Wynne e Oghren, Alistair possiede una picca che spesso rotea giocosamente, guadagnandosi da Oghren il soprannome "piccolo arriccia-picca". Alistair non è mai stato in grado di usare una lancia in combattimento. Tuttavia, durante il suo duello con l'Arishok in Dragon Age: Those Who Speak Alistair dimostra inequivocabilmente di saper combattere usando armi ad asta.
  • L'armatura reale di Alistair che indossa nella cover art presente nella raccolta dell'edizione rilegata di Dragon Age: The Silent Grove, appare una versione alternativa della Maglia steccata di Dragon Age: Origins, basata sul design di pettiera, spallacci e guanti.

Galleria


Riferimenti

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 79
  2. Alistair - Dragon Age Wiki
  3. In base a un dialogo con un Custode Alistair romanticamente coinvolto in Dragon Age: Inquisition.
  4. Dragon Age: Il Cavaliere errante, problema 1
  5. Thedas UK. January 14, 2012. "David Gaider Interview". Retrieved August 13, 2013.
  6. Dragon Age: Those Who Speak #1, p. 13
  7. David Gaider "For Mal Reynolds I'd do anything - but not for you, Alistair"
  8. David Gaider "Nathan Fillion is (apparently not) an Elf"
  9. David Gaider "For Mal Reynolds I'd do anything - but not for you, Alistair"
  10. David Gaider twitter
  11. Mostrato nella serie a fumetti e nelle sue lettere all'interno dei giochi.

Siti esterni

Advertisement